All’attacco degli Scada

Il report “Previsioni sulle minacce nel 2012”, pubblicato da McAfee, indica, tra le principali minacce del prossimo anno, anche gli attacchi industriali di alto profilo e le dimostrazioni di guerra cybernetica, spesso condotti per motivazioni politiche o di notorietà.
In particolare, considerando l'importanza fondamentale di servizi di pubblica utilità come acqua, elettricità, petrolio e gas, gli esperti prevedono che proprio le reti di distribuzione saranno prese particolarmente di mira, sfruttando il fatto che “molti sistemi industriali non sono preparati per affrontare attacchi cybernetici. Molti degli ambienti in cui i sistemi Scada vengono implementati non dispongono di pratiche di sicurezza rigorose”.
A sostegno di questa tesi, il report di McAfee cita i recenti attacchi indirizzati contro società di fornitura dell'acqua negli Stati Uniti, ricordando che “gli aggressori continueranno a sfruttare questa mancanza di prontezza con maggior frequenza e tassi di successo rispetto al 2010, anche solo per ricatti o estorsioni”.
Il documento rivela, inoltre, che “quando si esaminano gli obiettivi di molti gruppi di attivisti informatici, il possibile accoppiamento tra obiettivi e programmi politici con le vulnerabilità nei sistemi di controllo industriali (industrial controller systems, ICS) deve essere preso in considerazione molto seriamente. Stuxnet è la dimostrazione che il codice dannoso può dar luogo a una risposta cybernetica nel mondo reale”.

Pubblica i tuoi commenti