Automac realizza un sistema di assemblaggio custom per Omec

Automazione Industriale Award 2012

Omec è un'azienda bresciana che da oltre cinquant'anni produce serrature di alta qualità, ponendo molta attenzione alla verifica del perfetto assemblaggio dei propri prodotti.
L'azienda ha recentemente deciso di rivedere il processo di produzione delle serrature stesse, con l'obiettivo di abbattere gli interventi correttivi in fase di collaudo.

La soluzione

Il processo di assemblaggio in Omec è particolarmente delicato: nei pochi centimetri quadrati di una serratura, infatti, trovano posto da 6 a 15 componenti, che vengono poi fissati o ribaditi. L'azienda aveva messo in linea tre macchine in grado di svolgere compiti specifici, migliorando così il processo produttivo, ma con risultati non ancora sufficienti per mantenere la propria posizione all'avanguardia rispetto ai concorrenti.

Collaborando con Automac, un fornitore specializzato nella realizzazione di macchine di assemblaggio automatizzate, Omec ha cercato una soluzione che consentisse di ridurre i tempi di produzione e, contemporaneamente, di migliorare ulteriormente la qualità del prodotto.
La linea di assemblaggio proposta da Automac automatizza il montaggio della piastra base di una serratura. In ogni piastra sono collocati da 6 a 8 componenti meccanici, che devono essere fissati con apposite viti. Nel corpo serratura in lamiera sono infilati (e ribaditi) alcuni perni in acciaio, due crocette in zama e una placca frontale in acciaio avvitata alle crocette. Un compito ripetitivo, che richiede rapidità esecutiva e precisione elevate.

La macchina è dotata di un transfer lineare con nastro
trasportatore motorizzato per il polmonamento delle placche frontali,
completo di quattro stazioni automatiche, una postazione manuale,
un'unità di avvitatura e una di scarico automatico.
La stazione automatica di carico perni dispone inoltre di tre
cadenzatori pneumatici per i perni, posizionati sul pallet
da un robot Scara Denso. Nella stazione di posizionamento delle due
crocette sul pallet è inoltre previsto un manipolatore pneumatico con
pinza rotante di 180°, mentre nella stazione di posizionamento della
placca frontale sono stati installati un cadenzatore pneumatico e un
manipolatore pneumatico completo di pinza.
Un ulteriore cadenzatore
pneumatico per le viti si trova nella stazione in cui operano un
avvitatore pneumatico Fiam e una slitta di traslazione unità. Tutti gli
autodistributori utilizzati sulla linea sono di costruzione Cosberg.
Nella stazione di scarico, infine, è attivo un manipolatore pneumatico,
oltre a una stazione automatica di ribaditura. Le due teste Bodmer sono
montate su altrettante slitte, di progettazione Automac, movimentate da
viti a ricircolo di sfere (due assi elettrici per ogni slitta) con
motori brushless.
In funzione del codice prodotto, quindi, la macchina seleziona, in
automatico, il ciclo di lavorazione, prevenendo sviste o errori
dell'operatore.


I vantaggi

La nuova linea ha risposto a tutti i requisiti, soprattutto per quanto riguarda la produttività: Omec è ora in grado di assemblare oltre 200 serrature all'ora, contro le 75 del sistema precedente, migliorando anche il livello qualitativo.

A regime la macchina permette di raggiungere rendimenti effettivi di oltre il 90%, con la verifica a fine ciclo del corretto montaggio di tutti i componenti previsti.

Un ulteriore aspetto di differenziazione è offerto dalla flessibilità della linea che, in pochi minuti, può essere attrezzata per assemblare quattro differenti tipologie di piastre.

Pubblica i tuoi commenti