Aziende senza rete 

Big Data e Cloud Computing sono tra i temi che sentiamo più spesso citare in ambito Ict e, di riflesso, nel settore manifatturiero. Proprio quest'ultimo, soprattutto in Italia, dovrebbe infatti sfruttare al meglio le opportunità delle Rete per aumentare la propria competitività a livello internazionale.
Invece, oltre alle difficoltà tecnologiche e culturali, l'infrastruttura di rete continua a rappresentare un handicap per il manifatturiero italiano.

A confermarlo è la ricerca KillerApps 2013, promossa da Easynet Global Services. Dallo studio emerge infatti che sono cresciute le difficoltà incontrate dalle aziende manifatturiere relativamente alle prestazioni dei propri sistemi It: l'83% (90% in Italia) degli intervistati ha lamentato problemi di accesso e utilizzo delle applicazioni aziendali.
Lo studio KillerApps 2013 ha preso in esame le applicazioni business-critical utilizzate nel settore dell'industria e, in particolare, il loro funzionamento una volta eseguite tramite la rete aziendale. Una prestazione non ottimale delle applicazioni aziendali, infatti, causa un calo di produttività e non poca frustrazione negli utenti.

La ricerca ha rilevato che tali problematiche risultano molto vive all'interno dell'industria manifatturiera con il 63% degli intervistati (68% nel nostro Paese) che ne ha denunciato una maggiore frequenza. Ancora più grave, inoltre, il fatto che la applicazioni più utili per il business siano quelle che hanno maggiore probabilità di soffrire problemi di prestazioni.
La ricerca ha indicato come l'87% (90% in Italia) dei professionisti It del settore industriale debbano far fronte a un aumento dei requisiti delle proprie reti di almeno il 10% l'anno. Un trend che si collega a un maggiore utilizzo dell'It in generale all'interno di questo settore. In effetti, il settore manifatturiero è risultato tra quelli con la richiesta di capacità di rete più elevata con il 48% degli intervistati a livello globale (Italia in linea con la stessa percentuale) e tassi di crescita nella richiesta di 'banda' superiori al 20% annuo.

Pubblica i tuoi commenti