Bene gli Ubiquity Days di Asem

Eventi
Soddisfazione in Asem per la riuscita del roadashow Ubiquity Days. L'interesse riscosso dall'evento itinerante ha dimostrato  che la teleassistenza e il telecontrollo sono tecnologie abilitanti tenute in considerazione dagli operatori perché capaci di fornire un importante valore aggiunto nei moderni di sistemi di automazione e negli impianti produttivi.

Concentrata nel mese di ottobre, l’edizione 2014 degli Ubiquity Days ha raggiunto 8 città e 6 regioni italiane, coinvolgendo centinaia di professionisti, esperti di automazione, costruttori di macchine, system integrator, tecnici informatici e responsabili aziendali.

Tutte le sessioni hanno coniugato informazioni teoriche e di prodotto con momenti di tipo pratico-applicativo, tenendo vivo un confronto continuo tra il pubblico e i formatori.
Si sono inoltre tenute due tappe speciali: il 20 ottobre, presso la sede centrale di Asem ad Artegna, i partecipanti hanno potuto visitare gli stabilimenti produttivi e gli uffici R&D dove nascono e si sviluppano le innovazioni made in Italy targate Asem, e il 28 ottobre a Verona, nell’ambito della mostra convegno Save, evento al quale Asem ha aderito come Platinum Sponsor. 

Al centro del roadshow è stata l’omonima piattaforma Ubiquity, lanciata nel 2011 come tecnologia software in grado di annullare le distanze, limitare le trasferte, intervenire da remoto su macchine e impianti per condurre le operazioni di manutenzione, monitoraggio e controllo. Ubiquity, oggi giunta alla  versione 5, consente infatti l’accesso remoto a qualsiasi plc o dispositivo connesso alla sottorete di automazione.
La piattaforma Ubiquity si è evoluta nel tempo includendo una gamma di router industriali e ampliando le funzionalità di programmazione da remoto e dell’infrastruttura server Asem. Quest’ultima consente agli utenti di operare senza limitazioni in termini di profili configurabili, dispositivi associati, sessioni concorrenti, libero accesso al traffico della rete tramite Vpn.

Entro la fine dell’anno Asem aggiungerà all’offerta dei componenti della piattaforma Ubiquity anche la disponibilità del pacchetto 'Server Privato' destinato all’implementazione di un'infrastruttura privata completamente indipendente e gestibile dai costruttori di macchine automatiche e/o sistemi industriali in totale autonomia. L’infrastruttura privata garantisce ai costruttori la possibilità di farsi carico in prima persona della responsabilità di fornitura dei servizi e conservazione dei dati nei confronti dei clienti finali dei macchinari e/o sistemi.

Pubblica i tuoi commenti