Cisco ed Exprivia/Italtel insieme per il quattropuntozero in fiera Bimu

Cisco ed Exprivia/Italtel  partecipano insieme alla trentanovesima edizione di Bimu, la manifestazione italiana dedicata all’industria costruttrice di macchine utensili ad asportazione e deformazione, robot, automazione, digital manufacturing, tecnologie ausiliarie e tecnologie abilitanti.

Le tre aziende hanno già da tempo avviato una proficua collaborazione per accompagnare le aziende nell’adozione delle tecnologie più efficaci che permettano loro di abilitare la transizione verso un concetto di fabbrica intelligente.

In concreto, questa collaborazione ha lo scopo di dare vita a un processo di co-innovation Industry 4.0 nella forma di un supporto continuativo all’innovazione delle aziende attive con progetti di trasformazione digitale nell’ambito produttivo.

Ed è proprio sul grande palcoscenico di Bimu che Cisco ed Exprivia/Italtel portano il risultato dell’integrazione e della convergenza delle rispettive tecnologie, mostrando ai visitatori soluzioni innovative per affrontare con successo il percorso di transizione verso la produzione intelligente.

Tre soluzioni per il 4.0

Nello spazio espositivo (stand B83/B87, padiglione 13) ospitato nell’area dedicata alla fabbrica del futuro, allo smart manufacturing e alla consulenza per la trasformazione dell’industria manifatturiera, è dunque possibile trovare tre specifiche soluzioni.

  • Macchine di produzione interconnesse e Industrial IoT. L’accesso diretto ai dati delle macchine di produzione può accelerare i processi industriali. Le macchine vengono interconnesse con il resto della fabbrica e con i sistemi informativi grazie a gateway locali direttamente connessi ai plc, che svolgono una funzione di traduzione fra i protocolli industriali e quelli usati nel mondo delle applicazioni Ict per il business. Alla base di tutto c’è un'infrastruttura di rete IP Cisco in grado, tra le altre cose, di ospitare software proprietari o di terze parti, quale ad esempio la soluzione di driver industriali di Alleantia. La piattaforma Cisco Kinetic va a completare l’infrastruttura di rete offrendo centralizzazione e aggregazione di tutti i dati raccolti e abilitando lo scambio di informazione bidirezionale con le Business Applications Sap. Allo stesso tempo, i dati delle macchine possono essere integrati, correlati ed elaborati per creare ulteriori, innovative, applicazioni di business, che fanno leva su tecnologie mobili, su big data analytics e algoritmi di machine learning attraverso la Sap Cloud Platform e le componenti di innovation di Sap Leonardo. L’integrazione end to end consente di automatizzare le attività e migliorare nel complesso l’efficienza operativa.
  • Industrial Collaboration e Chatbot. L’interconnessione fra macchine industriali e sistemi gestionali apre la strada a scenari inediti, in cui l’uomo è al centro di un ricco sistema informativo. Se la comunicazione uomo-macchina può avvenire in modo semplice tramite linguaggio naturale anche in mobilità, allora lo scambio di informazione con gli impianti di produzione e i sistemi gestionali risulta ancora più immediato e rivoluzionario. Questo è quanto Italtel Indychatbot si propone di fare: usando l’intelligenza artificiale e gli strumenti di collaborazione Cisco Webex Teams, la soluzione Italtel abilita una comunicazione uomo-macchina in tempo reale, semplice ed efficace. Si riducono radicalmente i tempi di learning in caso di diffusione di nuove tecnologie o ingresso di nuovi addetti in fabbrica.
  • Connected Factory e Infrastrutture Abilitanti - Cisco Connected Factory è una soluzione che comprende architetture collaudate e verificate sul campo, unite a servizi e tecnologie leader di mercato. Si tratta di una soluzione pensata per aiutare le aziende del settore industriale a integrare l’automazione e la gestione di stabilimento con i sistemi aziendali; allestire una rete convergente tra fabbrica e azienda, adatta anche ad ambienti estremi; ridurre i costi e migliorare l’operatività; individuare e risolvere più velocemente i problemi per aumentare la produzione e la disponibilità degli impianti; aumentare la sicurezza attraverso il controllo degli accessi alla rete, con servizi di controllo dell’identità degli utenti e la loro localizzazione.

La partecipazione delle tre aziende si concretizza anche con gli interventi di Cristian Perissinotto, Technical Solutions Architect Cisco Italia, e Gerardo Del Vecchio, Head of Innovation Italtel, durante la sessione “La fabbrica connessa e la semplificazione del rapporto uomo-macchina” prevista giovedì 11 ottobre alle 12.30. Nel corso della sessione viene presentata la visione Cisco ed Exprivia/Italtel sulla fabbrica connessa che garantisce la massima innovazione a tutti i livelli architetturali anche sfruttando l’alleanza strategica con Sap.

Pubblica i tuoi commenti