Con IO-Link anche i sensori inaugurano l’era 4.0

La prima serie di prodotti con comunicazione IO-Link lanciata da Omron comprende sensori fotoelettrici, sensori di colore, sensori di prossimità e IO-Link Master. IO-Link, che viene specificato come standard internazionale Iec 61.131-9, è una tecnologia aperta per lo scambio di informazioni (tecnologia di interfaccia) tra il sensore/attuatore e il terminale I/O. Questa tecnologia permette di raccogliere le informazioni dal sensore/attuatore e convogliarle tramite il master IO-Link e la rete del bus di campo, al controller. IO-Link consente la comunicazione all'interno dell'intero sistema e riduce il tempo necessario per la messa in servizio e la manutenzione.

Grazie alla completa trasparenza delle informazioni dalla rete IO-Link fino al database Sql, la soluzione Omron permette di ottenere senza sforzi e in modo immediato l'integrazione verticale delle informazioni per l'IIoT. La connettività IO-Link fornisce oltre ai dati operativi (forniti dai sensori standard) anche dati funzionali (stato del sensore, funzionamento applicativo, informazioni diagnostiche...) che vengono raccolti attraverso la rete EtherCat e inviati a un server con un database Sql attraverso la cpu NJ-Sql, la quale possiede questa funzionalità integrata.

L'integrazione verticale consente la scrittura e la lettura dei dati dal server, ad esempio, per la riconfigurazione dinamica del sensore in seguito al cambio di una ricetta operativa o di un cambio formato; non è quindi più necessario avere un altro dispositivo (tipicamente un pc) che faccia da ponte tra l'OT (Operation Technology) e l'IT (Information Technology): il controllore invia/riceve i dati direttamente dal database aumentandone notevolmente le prestazioni.

I vantaggi della soluzione sono evidenti: si toglie un dispositivo che deve fare esclusivamente da ponte per le informazioni tra OT e IT; si aumenta l'efficienza della comunicazione in quanto i dati sono già formattati dalla cpu e inviati direttamente; i dati risultano essere sincroni: fanno tutti riferimento allo stesso istante di tempo per tutte tecnologie gestite dalla piattaforma Sysmac (robotica, visione, safety; termoregolazione...); si aumenta l'integrità del dato in quanto chi lo produce è lo stesso dispositivo che lo invia; si evitano perdite di dati in quanto, in caso di mancanza di connessione al database, questi vengono salvati all'interno della cpu stessa che li produce.

La tecnologia di comunicazione che raccoglie informazioni a livello del sensore si basa su uno standard internazionale aperto, comunica lo stato on/off e le informazioni sul sensore, utilizza un cavo non schermato a tre fili, è utilizzabile con sensori IO-Link e sensori standard insieme. Master e sensori possono essere scelti liberamente in base all'applicazione. Il sistema comunica la disconnessione del cavo, lo stato del sensore e le condizioni di guasto.

La linea Omron IO-Link disponibile include: IO-Link Master Unit GX-ILM08C, IO-Link Master Unit NX-ILM400, sensore fotoelettrico di tacche colorate E3S-DCP21-IL, sensore fotoelettrico E3Z-[]-IL, sensore di prossimità E2E-[]-IL, sensore di prossimità resistente agli spruzzi E2EQ-[]-IL.

Pubblica i tuoi commenti