Con l’IoT nuove opportunità di business anche nel settore HVAC

Di Internet of Things nel settore del condizionamento si parla da qualche tempo. Si moltiplicano, infatti, le notizie su importanti aziende che hanno ormai fatto il grande passo verso l’IoT e si iniziano a diffondere soluzioni basate su questa tecnologia, sia in ambito consumer sia in applicazioni commerciali e industriali: nel primo caso, esse offrono agli utenti la possibilità di regolare da remoto i sistemi di condizionamento, nel secondo, si tratta di piattaforme che aiutano i facility manager a mantenere le attrezzature in uno status di perfetta efficienza o a diminuirne l’impatto energetico. I vantaggi concreti che questo paradigma tecnologico può offrire in quest’ambito riguardano tre aree tematiche: la manutenzione predittiva, la gestione dei ricambi e l’efficienza energetica.

Da un’analisi di dati relativi ai propri clienti, Solair ha riscontrato che, ove realizzati su una certa scala, i progetti IoT possono generare un incremento del fatturato medio del 20%, una diminuzione dei costi di manutenzione del 25%, un risparmio energetico del 20%. Accanto ai benefici misurabili in percentuali c’è poi il grande vantaggio in termini di fidelizzazione del cliente.

Leggi il white paper di Solair Corporation

e scopri perché le aziende che producono o gestiscono sistemi HVAC

dovrebbero considerare la tecnologia IoT!

Pubblica i tuoi commenti