Da Ailog il punto della situazione su terziarizzazione e qualità

eventi
In seguito alla terziarizzazione delle operazioni di magazzino e, più in generale, dei servizi logistici - tendenze affermatesi a partire dalla seconda metà degli anni Novanta - le catene di fornitura nel settore rappresentato da Ailog (Associazione italiana di logistica e di supply chain management) si sono inevitabilmente allungate.
La conseguenza? Una  maggiore complessità nel gestire processi, integrare le attività, propagare la qualità dal fornitore all'utente finale e controllare i costi. 
Di questo si è parlato al Convegno promosso, appunto, da Ailog, il 23 marzo scorso, al quale hanno preso parte rappresentanti del mondo della logistica e manager con ruoli decisionali nei diversi step della catena di fornitura.
Un'attenzione particolare è stata rivolta alle  cooperative che,  come ha sottolineato Damaso Zanardo, vice presidente di Assologistica, hanno avuto un importante ruolo sociale, creando posti di lavoro e sopperendo al declino occupazionale del settore industriale.
Sul tema delle cooperative è intervenuto anche Luigi Patassini, della Direzione Generale Piccole e Medie Imprese ed Enti Cooperativi del Ministero dello Sviluppo Economico: "L'aspetto fondamentale e qualificante che contraddistingue il mondo cooperativo è la governance, con il coinvolgimento diretto e immediato dei soci lavoratori nelle scelte strategiche aziendali". 

Pubblica i tuoi commenti