SaveMixer, un software per limitare le inefficienze energetiche

Dalle analisi condotte da Seaside sulle diagnosi energetiche effettuate in 250 aziende nel 2015 emerge che, in media, nelle realtà con consumi energetici di circa 2 milioni di euro, è possibile ottenere una riduzione del 20% della quantità di energia utilizzata a produzione ferma (Baseload) attraverso l’impiego di soluzioni in grado di correggere e limitare tali inefficienze.

Tali azioni possono essere efficacemente messe a punto attraverso soluzioni evolute di energy intelligence come SaveMixer, software che associa algoritmi e modelli di machine learning alla competenza decennale di Seaside, realtà italiana all’avanguardia nell’innovazione per l’efficienza energetica.

Grazie a SaveMixer le aziende non solo possono monitorare l’andamento dei consumi, ma soprattutto stabilire in maniera semplice ed efficace le azioni di efficientamento, per raggiungere il consumo ottimale e senza sprechi, in riferimento agli obiettivi industriali e al modello di business prefissato.

E’ questo il settore della “digital energy”, il cui obiettivo è la massima efficienza a fronte della gestione di una crescente quantità di dati e informazioni prodotte dall’IoT, che sta creando opportunità non solo nell’ambito del business ma anche in quello dell’efficienza energetica, un mercato che solo nel 2016 ha toccato i 5,5 miliardi di euro di investimenti con interventi nel settore industriale pari a 1,7 miliardi di euro (Fonte: Energy Efficiency Report, giugno 2016, Energy & Strategy Group). Su questi temi si sono confrontati nel corso del convegno “Digital Energy, Innovative solutions and new opportunities” Seaside, Microsoft Italia ed Energy & Strategy Group.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome