Flir Systems presenta la termocamera A310 ex per le aree a rischio di esplosione

Termografia a infrarossi
Il monitoraggio di processi, il controllo qualità e la rilevazione di fuoco in aree potenzialmente esplosive sono tutte applicazioni tipiche per la A310 ex proposta da Flir Systems. La termocamera è certificata Atex e può essere installata in zone classificate 1, 2, 21 e 22. La certificazione copre l'intero sistema, che include la custodia e tutti i componenti al suo interno:la termocamera, il riscaldatore e il controller integrato.
Il riscaldatore previene  l'appannamento e la formazione di ghiaccio sulla finestra di protezione, mentre il controller, anch'esso integrato, dispone di numerosi canali I/O e sensori per temperatura, umidità e pressione. Tra le altre funzioni, i canali I/O consentono di accendere/spegnere remotamente la camera e il riscaldatore.
L'accesso avviene attraverso l'interfaccia web integrata Modbus Tcp/IP. Il controller ha due porte a fibra ottica e due porte Ethernet. La termocamera invia automaticamente i risultati delle analisi, le immagini IR e molte altre informazioni via e-mail con cadenza programmata o in caso di allarme, agendo come client Ftp o Smtp. Il video Mpeg-4 in streaming over Ethernet consente di visualizzare immagini in tempo reale su un PC, 640x480 con overlay fino a 30 Hz, dipendente dal sistema.

Grazie alla sensibilità termica < 50 mK il sistema acquisisce l'immagine nei minimi particolari, oltre alle informazioni relative alle differenze di temperatura. Come le altre soluzioni Flir a infrarossi, la A310 ex è un ottimo strumento per la manutenzione predittiva, le ispezioni edili, ricerca e sviluppo e applicazioni nell'automazione.

Pubblica i tuoi commenti