I rischi si valutano on-line

sicurezza


Il progetto di valutazione interattiva dei rischi on-line (OiRA), il cui lancio ufficiale si è tenuto lo scorso 12 settembre a Istanbul, in occasione del 19° Congresso mondiale sulla sicurezza e la salute sul lavoro, è la prima iniziativa a livello europeo tesa a facilitare la valutazione dei rischi sul luogo di lavoro.
Questo strumento, elaborato dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-Osha), aiuterà 20 milioni di piccole e microimprese a migliorare la sicurezza e la salute dei loro lavoratori tramite un'applicazione web per la valutazione dei rischi, gratuita e facile da usare.
“L'esperienza mostra che un'adeguata valutazione dei rischi è cruciale per un ambiente di lavoro salubre", spiega Jukka Takala, direttore dell'EU-Osha. "Tuttavia effettuare le valutazioni dei rischi può risultare piuttosto impegnativo in particolare per le piccole imprese: non sempre queste ultime dispongono delle risorse e del know-how necessari per svolgere questo compito in modo efficace. In genere i motivi addotti dalle aziende per non applicare controlli sono: la mancanza delle competenze necessarie (41%); la convinzione che le valutazioni dei rischi siano troppo costose o che richiedano troppo tempo (38%). Quindi è con grande soddisfazione che l'EU-Osha presenta OiRA, uno strumento on-line gratuito ideato proprio per superare queste difficoltà. OiRA contribuirà a eliminare o a ridurre le 168mila morti bianche, i 7 milioni di infortuni e i 20 milioni di casi di malattie professionali che si verificano annualmente nell'UE-27", aggiunge Takala.
Alla base di questo importante progetto dell'agenzia vi è l'obiettivo di assistere le piccole imprese nell'attuare un processo di valutazione dei rischi passo a passo: dall'individuazione e valutazione dei rischi collegati al luogo di lavoro, attraverso un iter decisionale sulle azioni preventive e l'identificazione di misure adeguate, fino a un monitoraggio costante e alla comunicazione. Lo scopo è di fare in modo che le piccole imprese siano in grado di svolgere e documentare le loro valutazioni dei rischi in maniera facile e veloce, ma pur sempre accurata.
“Al momento l'EU-Osha sta cooperando da vicino con autorità e parti sociali a livello europeo e nazionale per rendere disponibile lo strumento generatore di OiRA”, prosegue Takala. "Queste ultime, a loro volta, svilupperanno strumenti settoriali OiRA del tutto adattabili, da offrire gratuitamente alle piccole imprese". Inoltre, la collaborazione con le principali parti sociali punta a incoraggiare la diffusione dell'applicazione e l'utilizzo dello strumento a livello aziendale, in modo da stimolare lo sviluppo di una comunità di utenti OiRA per scambiare conoscenze ed esperienza. Lo strumento definitivo prevede anche dei servizi di assistenza e orientamento completo forniti dall'agenzia agli sviluppatori. I progetti OiRA sono stati lanciati a livello europeo e in alcuni Stati membri (Cipro, Belgio e Francia) con un modulo sperimentale di sviluppo e diffusione, che include ambiti come servizi di parrucchiere e trasporti. Visto il successo dello strumento di valutazione 'Dutch Risk Inventory', si prevede di conseguire un risultato analogo in tutta Europa con gli strumenti OiRA.

Pubblica i tuoi commenti