I robot e l’automazione del futuro protagonisti a MecSpe

eventi


Dal 29 al 31 marzo 2012 a Fiere di Parma torna l'appuntamento con MecSpe, la fiera internazionale delle tecnologie per l'innovazione organizzata da Senaf, che con i suoi otto saloni - MecSpe, Eurostampi, Plastix Expo, Subfornitura, Automotive, Motek Italy, Control Italy e Logistica - rappresenta un punto di incontro per tutti gli operatori del settore manifatturiero che fanno di innovazione, ricerca e scambio di competenze la base della propria filosofia aziendale.
Al centro di MecSpe ci saranno infatti prodotti e tecnologie che rappresentano l'eccellenza della produzione e della ricerca made in Italy: in esclusiva per l'edizione 2012, sarà realizzata la Piazza della Biorobotica, in collaborazione con la Scuola Superiore di Sant'Anna - The Biorobotics Institute, l'istituto universitario pubblico a statuto speciale, che opera nel campo delle scienze applicate. All'interno dello spazio espositivo si potranno trovare robot che, replicando movimenti e comportamenti animali, permettono le più disparate applicazioni nell'ambito degli studi biologici e neuro scientifici, della salvaguardia ambientale, del rescue e dell'esplorazione di luoghi inaccessibili. I visitatori troveranno il progetto Lampetra che replica lamprede e salamandre, animali primitivi d'alto interesse neuroscientifico dato che hanno conservato le strutture di base del sistema nervoso che si ritrovano in primati e mammiferi, permettendo lo studio dei meccanismi della locomozione. Oltre ad essere strumento di indagine biologica, Lampetra permette un'applicazione nel campo del rescue, del campionamento o del monitoraggio ambientale. Riproduce il moto delle anguille, invece, il progetto Angels un sistema robotico a più elementi che potrà essere utilizzato per l'esplorazione di ambienti acquatici dove la visione - per la percezione - e le eliche - per la propulsione - non sono sistemi impiegabili a causa della presenza di acqua torbida, rifiuti industriali, alghe ecc. Sempre per il rescue e l'esplorazione in condizioni ostili è stato realizzato il progetto Grillo, che emulando la struttura e il movimento di insetti saltatori, permette infatti lo sviluppo di sciami robotici per l'esplorazione di ambienti remoti o per il monitoraggio e soccorso in siti colpiti da cataclismi. Accanto agli 'animali del futuro' presentati a MecSpe, la Scuola Superiore di Sant'Anna - The Biorobotics Institute proporrà altri importanti progetti tra cui Replicator, che studia i principi di adattamento e di evoluzione per organismi multi-robot sulla base di approcci bio-ispirati e paradigmi di computing moderno. Gli sciami di robot sono dotati di hardware e software che permettono loro di decidere autonomamente quando aggregarsi in un'unica forma di vita artificiale e condividere risorse energetiche e informazioni computazionali, interagendo con il mondo fisico attraverso una varietà di sensori e attuatori. L'integrazione di meccanica, elettronica e informatica per favorire l'automatizzazione dei sistemi di produzione saranno al centro della Piazza dell'eccellenza della Meccatronica, organizzata da Mesap, Polo di Innovazione della Meccatronica e dei Sistemi avanzati di Produzione, dove verranno presentati sistemi meccatronici innovativi frutto di progetti di ricerca e innovazione realizzati dal Polo con la collaborazione di importanti imprese. In mostra Xsia il sistema che consente il controllo remoto di apparati/impianti industriali mediante piattaforme informatiche personali comuni (smartphone, i-pad, pc); Amico per la rilevazione ottica e per la misurazione senza contatto del movimento di bracci robotici, teste per macchine utensili, parti in movimento all'interno di aree di lavoro; Faros basato su codici open source per il controllo e l'attuazione di processi industriali; Asiu gli attuatori meccatronici per la sterzatura in remoto dotati di feedback attivi di coppia; Sisma il sistema per la progettazione 'robusta' di sistemi elettronici automotive 'safety critical' secondo i più recenti parametri di sicurezza; Biomicrofab una microfabbrica integrata per la lavorazione e l'assemblaggio automatizzato di microcomponenti, finalizzata all'ambito biomedicale; Apmd sistemi attivi, ibridi e passivi per il sostentamento magnetico di alberi rotanti, capaci di ridurne le perdite per attrito e di controllarne il comportamento vibrazionale; Eha-Inavico sistemi energy saving per l'attuazione oleodinamica, capaci di incrementarne l'efficienza energetica e operativa e SIimebus che controlla i flussi energetici di autobus urbani, integrando fonti energetiche tradizionali e rinnovabili. All'interno delle due Piazze, inoltre, verranno organizzati momenti di approfondimento: Mesap e Scuola Superiore di Sant'Anna predisporranno, infatti, una serie di brevi incontri con le aziende e i visitatori per spiegare e contestualizzare quanto viene proposto a livello espositivo.

Pubblica i tuoi commenti