Il Premio dei Premi per l’Innovazione va ad Abb e Junior Achievement

Mercato
Abb e Junior Achievement sono tra i vincitori dell’edizione 2014 del Premio dei Premi per l’Innovazione, il più importante riconoscimento dedicato all’innovazione Made in Italy istituito dal Governo italiano.

Consegnato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, il premio è andato ad Abb Italia e Junior Achievement per il “Premio Ecopreneur che ha coinvolto attivamente giovani studenti degli Istituti secondari Italiani avvicinandoli ai temi dell’imprenditorialità e della green economy con attività didattiche innovative di alto profilo sviluppate grazie alla collaborazione tra Insegnanti e Volontari Esperti d’Azienda”.

Diffusa in 123 Paesi, Junior Achievement opera in Italia dal 2002 dedicandosi all’educazione economica dei giovani grazie alla sinergia con aziende, fondazioni, istituzioni e professionisti d'impresa. Tra gli obiettivi dell’associazione, con cui Abb Italia collabora fattivamente dal 2003 e di cui è socio fondatore, vi è quello di sviluppare e diffondere iniziative didattiche che mirano a trasferire alla scuola competenze e conoscenze fondamentali per l’occupabilità delle giovani generazioni e per garantire loro una migliore qualità della vita, contribuendo attivamente al futuro economico, sociale e culturale dei territori in cui vivono.

"La nostra collaborazione con Junior Achievement è per noi motivo di estrema soddisfazione e testimonia il nostro preciso impegno verso le giovani generazioni. L’assegnazione del Premio dei Premi corona i nostri sforzi nel conciliare in maniera efficace il mondo della scuola e del lavoro in qualità di società tecnologica, aperta e determinata nel promuovere la responsabilità sociale d’impresa", ha dichiarato Eliana Baruffi, Corporate Communications Manager di Abb Italia ritirando il premio.

Con questa collaborazione con Junior Achievement, Abb Italia conferma il suo impegno verso il mondo giovanile sia a livello accademico che a livello di istituti secondari. Tra il 2011 e il 2014 l'azienda ha attivato 31 progetti di Ricerca e Sviluppo con varie università italiane,134 stage e dottorati presso le proprie sedi, ha incontrato studenti in oltre 60 eventi su tutto il territorio nazionale e assegnato 6 borse di studio su progetti innovativi di efficienza energetica.
Ultima iniziativa in ordine di tempo è stata la recente adesione alla costituzione di un Its (Istituto Tecnico Superiore) finalizzato alla formazione di giovani diplomati per la specializzazione nel campo della Meccatronica.
Nel prossimo biennio, l’Istituto formerà 50 tecnici altamente qualificati realizzando 1.000 ore di formazione in aula presso le scuole aderenti, alternati a stage nelle aziende.
L’inizio dei corsi è previsto per ottobre presso due istituti tecnici di Milano e Bergamo.

Pubblica i tuoi commenti