Il prossimo giugno, a GIL 2016, inizia l’Era Cognitiva

L’Era Cognitiva, il suo impatto sulle aziende e le opportunità di crescita sono al centro del summit europeo per la Crescita, l’Innovazione e la Leadership, GIL 2016: Europe, che Frost & Sullivan organizza il prossimo 30 giugno. Il congresso torna a Londra per l’ottavo anno consecutivo, alla Jumeirah Carlton Tower. Sono attesi oltre 200 leader dei diversi settori da tutta Europa, che si ritroveranno per approfondire come l’intelligenza artificiale rivoluzionerà i modelli di business e come monetizzare i dati generati da Internet delle Cose, favorire l’efficienza operazionale e sfruttare connettività e convergenza di settori prima non collegati tra loro.

I diversi settori industriali sono inondati di dati provenienti da milioni di dispositivi connessi. I veicoli autonomi, le città in tempo reale, le catene di approvvigionamento connesse, l’abbigliamento intelligente, i sensori biologici integrati e gli assistenti domestici robotici sono diventati realtà. Il prossimo passo sarà l’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale per prendere decisioni in tempo reale. Ciò segnerà l’avvento dell’Era Cognitiva nel mondo degli affari.

Frost & Sullivan crede che ogni azienda, grande o piccola che sia, dovrebbe chiedersi in che modo la disponibilità di dati in tempo reale e l’intelligenza artificiale cambieranno il proprio rapporto con clienti, partner e concorrenti, nonché la cruciale abilità a prosperare e crescere. All'evento del prossimo giugno saranno quindi messi in evidenza le principali macro tendenze e i nuovi modelli di business, con riferimenti a sviluppi industriali specifici, e sarà analizzato il loro impatto diretto sul successo delle aziende.

Pubblica i tuoi commenti