In calo gli incidenti nel 2016 e Inail premia le aziende virtuose

Gli incidenti sul lavoro rimangono uno dei drammi nel nostro Paese e la relazione annuale Inail rappresenta un appuntamento importante per comprendere quali siano i trend. Trend che quest'anno appaiono positivi. Il presidente Inail Massimo De Felice presentando i dati relativi al 2016, ha ricordato che sono state poco meno di 642mila le denunce di infortunio. Si tratta di un dato sostanzialmente analogo a quello dell'anno precedente (+0,66%), ma in calo del 14% rispetto al 2012. A fronte di queste denunce, Inail ha riconosciuto 419mila infortuni sul lavoro, il 19% dei quali classificati come “fuori dell’azienda”, ovvero “in itinere”.

Ma il dato più più preoccupante riguarda le morti sul lavoro. A fronte di 1.104 denunce di infortunio con esito mortale (erano state 1.286 nel 2015 e 1.364 nel 2012), quelli riconosciuti come effettivamente “sul lavoro” sono stati 618, la metà dei quali avvenuti fuori azienda. Un dato che, sulla base delle statistiche precedenti, fa segnare una diminuzione del 12,7% rispetto al 2015 e del 25% rispetto al 2012.

Si tratta di dati positivi, che Inail vuole migliorare con attività di prevenzione, ma anche premiando chi investe sulla sicurezza. Per questa ragione, nel 2016 si sono avute circa 27mila istanze di riduzione del tasso di tariffa per meriti di prevenzione. Lo scorso settembre è stata disposta la riduzione del 7,61% dell’importo del premio per le imprese artigiane che non hanno denunciato infortuni nel biennio 2014-2015: le posizioni assicurative (territoriali) risultate rispondenti ai requisiti sono state circa 300mila, lo sconto ha interessato oltre 277mila ditte.
Confermato anche il piano per cofinanziare (al 65% del costo complessivo) la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: i cosiddetti “incentivi Isi”. Col bando del 2016 sono stati messi a disposizione circa 245 milioni di euro: la settima tranche di un ammontare complessivo di circa 1,5 miliardi di euro stanziato dall’Inail a partire dal 2010.

Pubblica i tuoi commenti