Inaugurato il nuovo laboratorio del Consorzio Intellimech

Meccatronica

L'inaugurazione del nuovo Laboratorio dello scorso 21 gennaio consolida il ruolo del Consorzio Intellimech come luogo di aggregazione strutturata e di innovazione nel settore della meccatronica e, accanto al nuovo Centro di ricerca sulla meccatronica che l’Università di
Bergamo svilupperà nelle strutture contigue del Kilometro Rosso, pone le basi per un vero e proprio Polo della Meccatronica di valenza scientifica e tecnologica all'interno del Kilometro Rosso.

Marcello Raimondi,
il Sottosegretario alla Presidenza
della Regione Lombardia, ha commentato così l'iniziativa del nuovo Laboratorio in occasione dell'inaugurazione. “Siamo di fronte a un ottimo esempio di
eccellenza e spinta all’innovazione, un gesto di fiducia nel futuro. Il nostro è un territorio caratterizzato dall’estrema vitalità e
capace di reagire anche alle situazioni più dure. L’inaugurazione del
Consorzio Intellimech ne è un ottimo esempio: rappresenta l’eccellenza
e quella stessa spinta all’innovazione che caratterizza anche l’operato
della Regione Lombardia. Il governo di Formigoni ha infatti sempre
sostenuto la necessità di investire in nuovi percorsi di sviluppo che
siano in grado di rilanciare l’economia lombarda e di far crescere una
società che sappia essere sempre all’avanguardia sotto ogni punto di
vista. Ma questa inaugurazione rappresenta anche un sintomo
dell’atteggiamento della nostra società – quella lombarda e bergamasca
in particolare – di non arrendersi di fronte alla crisi e alla paura
che ne consegue e di rispondere alle difficoltà con un gesto di fiducia
nel futuro”.

Al consorzio Intellimech aderiscono oggi 26 imprese di varia dimensione e provenienza geografica, operanti in settori diversi: meccanica, tessile, elettronica, informatica, energia, metallurgia, simulazione, servizi avanzati. Intellimech collabora strettamente con istituzioni bergamasche come la Camera di Commercio, Confindustria e l’Università.

Pubblica i tuoi commenti