Inaugurato il nuovo Machine Solution Center Schneider Electric

Lo scorso 26 novembre, con una cerimonia ufficiale che ha coinvolto management e istituzioni locali, è stato inaugurato il nuovo Machine Solution Center che Schneider Electric ha progettato per l'ingegnerizzazione di soluzioni complete e l'erogazione di servizi di supporto rivolti ai costruttori di macchine a livello locale e internazionale. “Anche in congiunture economicamente turbolente come quella attuale, intendiamo dare un segno forte e chiaro al mercato”, ha commentato alla cerimonia inaugurale Rada Rodriguez, Zone President Germany di Schneider Electric. “Investiamo in una nuova struttura per essere ancora più vicini, localmente e globalmente, a un settore, quello dell'industrial machine building, che oggi e nei prossimi anni si confermerà uno dei principali utilizzatori di soluzioni di automazione avanzate”.

Il complesso di Marktheidenfeld, di circa 24mila mq, ospita uffici, laboratori per il test e aree demo, aule per il training e spazi per conferenze e meeting, insieme con un centro logistico e un polo produttivo e d'assemblaggio. Attualmente, nella struttura sono operative 500 persone, con la possibilità di accoglierne altre 400. Focus principale è l'ingegnerizzazione e lo sviluppo di soluzioni di controllo scalabili e adattabili ad ogni specifico processo partendo dalla piattaforma MachineStruxure di Scheider Electric. Protagonista indiscussa del nuovo Centro di Competenza è anche quell'innovazione 'creativa' e 'concreta' capace di originarsi solo quando, in uno spazio condiviso, si incontrano l'esperienza 'sul campo' del cliente e la tecnologia alla stato dell'arte del fornitore di automazione.

Nella costruzione del nuovo Machine Solution Center un'attenzione particolare è stata data anche all'energy saving e al controllo 'intelligente' dell'edificio, grazie all'applicazione di soluzioni di building automation firmate, ovviamente, Schneider Electric. “Abbiamo applicato in casa nostra quello che noi stessi proponiamo ai nostri clienti nell'ambito della building automation, con l'obiettivo prioritario di creare una struttura che ottimizza il consumo energetico in modo intelligente”, ha sottolineato Rada Rodriguez. “Oggi non si può prescindere da un uso consapevole delle risorse energetiche, non solo nelle linee di produzione, ma anche negli edifici che abitiamo”. Il nuovo complesso di Marktheidenfeld è perfettamente in linea con il programma 'Schneider Energy Action', con il quale la società si è impegnata, dal 2005 al 2014, a ridurre globalmente il suo consumo di energia del 25%.

Pubblica i tuoi commenti