Invensys, arrivano Wonderware InTouch e System Platform 2014

Plant Intelligence
Incentrata sul tema 'The Industrial Software Revolution Begins Now', la Software Conference and Tech Support Symposium di Invensys è in programma in questi giorni a Dallas ed è stata aperta con il lancio di Wonderware InTouch 2014 e Wonderware System Platform 2014.
Con l'aggiunta di nuove funzionalità all'offerta Hmi e di supervisione, il nuovo software promette di migliorare il grado di consapevolezza dell'operatore, ottimizzare le performance e ridurre al minimo le interruzioni durante le fasi di avvio, funzionamento e shutdown. "Mentre altri fornitori di software Hmi sono focalizzati unicamente sulla grafica per migliorare l'esperienza dell'operatore, Invensys ha instaurato una collaborazione continua con le maggiori società industriali a livello globale, ­ grandi e piccole, ­ per comprendere le loro esigenze e problematiche e individuare metodi innovativi per ottenere una soluzione", ha commentato John Krajewski, director of Hmi and supervisory product management di Invensys.

Una delle maggiori sfide in ambito operativo riguarda l'abilità di identificare più velocemente e risolvere situazioni anomale prima che impattino sulle operazioni d'impianto. Wonderware InTouch 2014 e Wonderware System Platform 2014 forniscono nuove funzionalità per la gestione degli allarmi, la rappresentazione dei colori, la presentazione delle informazioni e la navigazione da una finestra all'altra, con l'obiettivo di massimizzare le prestazioni dell'utilizzatore.

Gli aggiornamenti includono nuovi template di oggetti, nuovi stili per colori e font uniformi e standardizzati all'interno delle applicazioni Hmi; inoltre, gli allarmi sono rappresentati in modo uniforme all'interno dei diversi sistemi, gestendo tutto da una repository centrale.

"Utilizzando 15 anni di studi sull'interfaccia umana, abbiamo messo a punto un toolkit che trasforma il modo in cui gli utenti in ambito industriale sviluppano e utilizzano le applicazioni Hmi", ha affermato Krajewski. "Siamo passati dalla semplice presentazione di dati alla visualizzazione di informazioni all'interno di un contesto. Invece di sviluppare una libreria di oggetti grafici, queste nuove funzionalità permettono a chi costruisce applicazioni di concentrarsi sulla creazione di contenuti, semplicemente assemblando le applicazioni Hmi e le interfacce utente più efficaci per la gestione di situazioni anomale".

Le nuove funzionalità implementano e favoriscono la diffusione di best practice per portare chiarezza, uniformità e significato ai dati integrati, permettendo a operatori con più o meno esperienza di identificare, comprendere, reagire e risolvere situazioni anomale, ottimizzando quindi le loro attività. Le nuove funzionalità possono inoltre formare e potenziare le capacità di nuovi operatori, aiutando le aziende ad affrontare un'altra questione di primaria importanza: il turnover della forza lavoro.

Pubblica i tuoi commenti