La IV edizione dell’Innovations Day di B&R cambia le regole dell’automazione

L'evento dedicato alle innovazioni di B&R organizzato dall'azienda lo scorso 25 febbraio a Parma, al quale sono intervenuti i professionisti dell'automazione per valutare, approfondire e discutere le tendenze più interessanti del settore, ha confermato il trend di crescita dei partecipanti, che quest'anno hanno raggiunto quota 150.

Filo conduttore dell'edizione 2016 è stato il 4.0, nelle sue declinazioni di fabbrica intelligente, di integrazione di ogni oggetto connesso, di gestione di enormi quantità di dati per distillare informazioni preziose per ottimizzare la produzione, migliorare la qualità e ridurre i costi.

Durante la giornata le diverse tecnologie presentate per il 2016 sono state oggetto di approfondimento tecnico e di dimostrazioni dal vivo. Si tratta di tecnologie destinate a portare grandi benefici nella progettazione, nel controllo, nella visualizzazione, nei consumi energetici, nella sicurezza (safety e security) e nella manutenzione, con un approccio che abbraccia l’intero sistema fabbrica, in perfetto e completo stile "Industria 4.0". Come ha ricordato Luca Galluzzi, direttore generale di B&R Italia, in apertura dei lavori lo scorso 25 febbraio (in foto, sul palco), "tra le tante novità presentate da B&R, alcune avranno il merito, ancora una volta, di cambiare radicalmente le regole dell’automazione".

Qualche esempio? Mapp View è la soluzione web-based che permette di creare interfacce uomo macchina evolute, senza dover conoscere i linguaggi di programmazione del web, ma usando i widget integrati nell’ambiente di sviluppo. Le nuove Cpu X20, insieme agli ultimi pc, pannelli e panel pc, mettono a disposizione diverse taglie e funzionalità per controllare e operare macchine di ogni tipo, dalle entry-level ai top di gamma.

Sul fronte motion control B&R ha introdotto importanti aggiornamenti, in particolare estendendo la famiglia Acopos P3 con nuove potenze e modelli per 1, 2 o 3 assi in spazi ridotti, insieme a nuovi tool e funzioni motion evolute, configurabili e acquistabili secondo le esigenze.

Tema caldo della giornata è stato anche l’adozione di standard come l’Opc UA, integrato sia lato client, sia server, che permetterà interconnessioni, ancora più semplici e codificate, sia con dispositivi di terze parti, sia con i sistemi informativi di fabbrica, facilitando il lavoro dei progettisti e consentendo una integrazione senza sorprese delle linee di produzione.

Parlando di sicurezza, l’Innovations Day è stato veicolo per la presentazione anche di nuove tecnologie safety sviluppate da Datalogic, partner di B&R, che consentiranno di impiegare barriere ottiche connesse su bus per funzioni molto più evolute del semplice intervento in caso di violazione della barriera. Esse sono infatti in grado di discriminare forma e posizione degli oggetti che passano attraverso le barriere, e intervenire in modo intelligente e reattivo, in totale sicurezza.

E ancora in tema di sicurezza, questa volta delle informazioni, l’accento è stato posto sulle possibilità offerte dal Secure Remote Maintenance, per la diagnosi e la manutenzione da remoto, con connessioni che possono essere adattate alle esigenze degli IT manager che gestiscono il sito di installazione della macchina.

Pubblica i tuoi commenti