La safety si gestisce in Ethernet

Nell’era di Industry 4.0, con l’affermarsi di Ethernet come dorsale di comunicazione lungo l’intero corpo aziendale, la possibilità di sfruttare lo stesso mezzo fisico anche per gestire le informazioni rilevanti per la sicurezza di macchine e impianti rappresenterebbe un indiscutibile vantaggio: meno hardware dedicato, minore complessità, migliori tempi di reazione e maggiore disponibilità delle informazioni ai diversi livelli decisionali.

Nonostante la disponibilità di soluzioni che, tecnicamente, già da qualche anno consentono di operare questa convergenza, permangono alcune diffuse perplessità sulla loro concreta applicabilità. Considerato l’indiscutibile interesse dell’argomento, l'associazione Anipla ha deciso di organizzare una giornata di studio dedicata a queste tematiche, nel corso della quale si parlerà sia di tecnologie che di applicazioni reali.

L’evento si terrà il prossimo 21 settembre 2016 a Cinisello Balsamo (MI), presso la sede di Ucimu, con il titolo “Soluzioni Ethernet-based per la sicurezza di macchine e impianti”. L’iniziativa è patrocinata da CC-Link Partner Association (Clpa), da EtherCat Technology Group (Etg), da Ethernet PowerLink Standardization Group (Epsg) e da PI - Profibus e Profinet Italia. La giornata sarà gratuita e aperta a tutti, grazie alla sponsorizzazione offerta da B&R, Molex e Phoenix Contact, previa registrazione sul sito Anipla.

La mattinata si aprirà con un intervento introduttivo di Micaela Caserza Magro, docente dell’Università di Genova. Subito dopo Raffaele Esposito (Phoenix Contact) illustrerà “L'evoluzione della gestione dei segnali di sicurezza: dai moduli elettromeccanici alle reti ethernet-based”, a seguire Alessandro Cazzola e Antonio Valsecchi (Epsg) parleranno di “Comunicazioni aperte, deterministiche e sicure, a prova di Industria 4.0”. Alessandro Figini (Etg) interverrà illustrando come sia possibile implementare soluzioni Safety su EtherCat. Di seguito sarà la volta di Luciano Rosa Marin (Molex) con un intervento che parlerà di “Open Gigabit safety solutions for industrial Ethernet”. Nel pomeriggio Alberto Confalonieri (Pilz) parlerà di sicurezza e reti di controllo industriale Ethernet-based.

Nel suo intervento, Massimiliano Veronesi illustrerà un esempio di integrazione Dcs/Esd tramite safety certified network. Gli ultimi due interventi saranno a cura di Alessandro Sardella di Siemens (“Con ProfiSafe, reti sicure con macchine in movimento”) e Roberto Motta di Rockwell Automation (“La sicurezza applicata a un impianto green field: integrazione completa e trasparente su un unico network delle funzioni di sicurezza, di automazione e di gestione delle informazioni”.

Pubblica i tuoi commenti