L’automazione contro la contraffazione dei farmaci

 

Sato sta sviluppando soluzioni di stampa ed etichettatura intelligenti allo scopo di limitare le contraffazioni dei farmaci e soddisfare i requisiti imposti dalla prossima normativa UE.

Si stima che un milione di persone muoiano ogni anno in seguito all'assunzione di medicinali contraffatti e che il mercato nero dei farmaci rappresenti oltre il 10% del mercato globale dei prodotti farmaceutici.

Sato ha messo a punto soluzioni di stampa che consentono, in ogni fase della catena di ordine e fornitura, non solo la stampa di dati e contenuti corretti sulle proprie etichette, ma anche la verifica di tali dati nell'ambito dei propri sistemi operativi. Le soluzioni di Sato si basano su conoscenze pratiche approfondite – l'85% dei sistemi sanitari del Giappone sono già serviti dalla tecnologia Sato – e dalla sua tecnologia Application Enabled Printing (Aep), unica nel suo genere, che integra l'intelligenza nel punto richiesto.

Le stampanti abilitate alle applicazioni Aep, come la Serie NX di Sato, hanno una propria capacità interna di elaborazione che permette il collegamento con altri dispositivi come bilance, scanner per codici a barre o una tastiera e consente in tal modo la stampa senza il bisogno di collegarsi ad un PC. Le stampanti sono progettate per essere facilmente riprogrammabili, con conseguente incremento della capacità di adattarsi alle variazioni della domanda. Queste caratteristiche sono fondamentali per consentire la connettività, la flessibilità e la facilità d'uso richieste per aiutare la catena di fornitura farmaceutica a soddisfare i suoi obblighi di tracciabilità.

Pubblica i tuoi commenti