Le competenze giuste al posto giusto

Non solo know-how tecnologico, ma soprattutto strategia ed esperienze per moltiplicare il valore delle risorse umane, migliorare i risultati di perfomance e produttività dei team di lavoro allocati ai vari progetti, con maggiori livelli di coinvolgimento, condivisione degli obiettivi e riduzione dei livelli di rotazione.
La scelta dei componenti di un team è una fase importante nella pianificazione di progetto e tiene conto dell'esperienza delle persone, della competenza, delle loro personalità e dell'affiatamento reciproco.
Brain Force con la nuova Business Unit Rpm supporterà i clienti in questa fase delicata, non limitandosi a fornire gli skill richiesti ma condividendo gli obiettivi dei progetti e soprattutto curando il percorso delle risorse durante la permanenza dal cliente con una costante attività di monitoring e coaching.
“L'offerta Rpm consentirà ai nostri clienti di avvalersi del patrimonio di conoscenze operative acquisite dai professionisti Brain Force in contesti nazionali e internazionali, in ambienti e architetture avanzate e complesse”, ha dichiarato Franco Righini, Managing Director di Brain Force”.
L'offerta Rpm si caratterizza non solo per l'elevato background tecnologico delle risorse fornite, ma anche per la loro flessibilità e attenzione alle esigenze del cliente”, continua Righini. ”Un effettivo valore aggiunto nell'ottica di un approccio globale nella consulenza tecnologica offerta ai clienti Brain Force”.
Rpm è una BU strategica che, puntando su una partneship sinergica tra aree di competenza interne, ha l'obiettivo di accrescere le opportunità di business di ciascuna Business Unit, integrandone e completandone l'offerta. Nasce dal focus che ha guidato sino ad oggi Brain Force nella scelta delle risorse interne e dei suoi collaboratori: il consolidamento di una piattaforma di validazione e certificazione tecnica dei profili professionali, in grado di garantire la realizzazione di progetti di successo e di proporre le soluzioni ottimali ai clienti di Brain Force.
Un network di profili specialistici consolidato e in continua espansione e l'utilizzo delle metologie di recruiting più innovative, consente a Rpm di individuare in tempi molto brevi le risorse dotate degli skill richiesti dal cliente.
“La nostra idea di business si basa sul criterio che i migliori candidati non sempre sono quelli che stanno cercando un job”,
Resources Portfolio Management consentirà ai clienti di: integrare il proprio team interno con risorse di alto livello tecnologico; raggiungere obiettivi di innovazione tecnologica e vantaggio competitivo; variabilizzare i costi del progetto e soddisfare i propri obiettivi di business; ridurre i costi operativi e ottimizzare il processo di inserimento dei profili professionali richiesti; minimizzare il turnover delle risorse qualificate e garantire la continuità operativa; gestire in modo ottimale il proprio team di risorse e monitorarne l'integrazione.
Il team della nuova Business Unit sarà guidato da Roberto Francalanci, già Business Unit Manager Unit Volume Business per grandi clienti.

Pubblica i tuoi commenti