Mydrin combina barcode e Wi-Fi per automatizzare il magazzino

Applicazioni

 

Mydrin, la filiale italiana del Gruppo Bostik specializzata nella produzione e distribuzione di sigillanti e adesivi industriali, ha completato il progetto di adozione di un sistema informatizzato per la gestione delle attività di magazzino presso il proprio sito produttivo italiano, a Ficarolo, in Veneto. Il progetto si inserisce nell'ambito di una serie di iniziative volte a migliorare l'efficienza produttiva dello stabilimento: la società, ad esempio, ha recentemente automatizzato alcuni processi produttivi dell'impianto per salvaguardare la salute dei propri lavoratori e migliorare l'efficienza dei macchinari. 

Nell'ambito di alcuni progetti di Csr, Mydrin ha sviluppato lo scorso anno l'Energy Project per contribuire concretamente al contenimento dei consumi di energia elettrica, nel rispetto dell'ambiente. Con l'obiettivo di proseguire sulla strada dell'innovazione, Mydrin ha individuato ulteriori aree di intervento e tra queste ha avuto un ruolo prioritario l'informatizzazione del sistema di gestione e controllo dei flussi di magazzino attraverso l'utilizzo del codice a barre. Il progetto ha visto in pochi mesi l'installazione presso lo stabilimento di Ficarolo di una rete Wi-Fi che copre l'intera superficie utilizzata, pari a circa 16.000 mq. Codificando con il codice a barre gli articoli presenti nel magazzino è possibile monitorare in tempo reale le disponibilità dei depositi. A ogni operatore è stato affidato un terminale touch screen con interfaccia Wi-Fi e connessione in tempo reale al server aziendale, dotati di lettore di codice a barre.  I terminali permettono di conoscere in quale punto del magazzino si trova un determinato articolo e di organizzare le spedizioni in base alla sola comunicazione del numero d'ordine da parte della logistica.

“L'adozione del nuovo sistema di identificazione ci ha permesso di ottenere un notevole miglioramento dei tempi di preparazione ed evasione degli ordini, una significativa riduzione dei controlli di magazzino, nonché un'ottimizzazione del livello di scorte sia di materie prime che di prodotti finiti. Il codice a barre è sinonimo di precisione, efficienza, accuratezza e affidabilità”, ha commentato Giorgio Zonta, Plant Manager di Mydrin. “Abbiamo sperimentato come l'informatizzazione dei magazzini sia un fattore indispensabile per ottenere precisione nei processi, essere qualitativamente competitivi e migliorare notevolmente l'efficienza e la produttività”.

La gestione mediante barcode nell'impianto di Ficarolo coinvolge sia il reparto di produzione, tramite  l'assegnazione di codici ai singoli prodotti, sia il laboratorio controllo qualità, per l'identificazione ed il rilascio del prodotto idoneo alla vendita. In questo modo si ha sempre la sicurezza della tracciabilità di ogni singola operazione. 

Pubblica i tuoi commenti