Pneumatica, automazione e software nella proposta tecnologica firmata Festo

Mercato
Si è tenuta a Esslingen, nei pressi di Stoccarda, il 25 e 26 settembre, la tredicesima conferenza stampa internazionale di Festo. La ricca agenda delle due giornate, organizzate presso il quartier generale dell’azienda tedesca, ha visto avvicendarsi sul palco il top management Festo e i rappresentanti di tre aziende clienti. A portare la loro esperienza di utilizzatori di tecnologia Festo sono state l’italiana Cama, azienda costruttrice di macchine e linee per il packaging, la svizzera Amax Automation, produttrice di sistemi robotici per la manipolazione di particolari di orologi, e la finlandese Pkc Electronics, realizzatrice di sistemi di test per dispositivi elettronici.
Una quarta azienda cliente di Festo, la Zsw, attiva nella ricerca in ambito di energia solare e idrogeno, ha accolto invece gli ospiti della conferenza nella sua sede di Ulm, città a circa 80 km a sud est di Esslingen, dove sono realizzate batterie al litio.

Cresciuta negli anni come punto di riferimento per la tecnologia d’azionamento pneumatico, Festo sta puntando con forza sull’automazione elettrica, in un’ottica di offerta tecnologica integrata, con pneumatica e automazione incluse in un’unica piattaforma, adattabile alle esigenze sia dell’automazione di fabbrica sia di quella di processo.
“L’automazione elettrica ha il suo cuore nella piattaforma Cpx, che rappresenta uno strumento per collegare fra loro, in modo semplice, tutti i livelli della piramide dell’automazione”, ha detto Gerhard Bohro, che in Festo dirige la Business Unit Electric Automation.

Pubblica i tuoi commenti