Proclamati i vincitori dell’Automation Contest e dell’AI Award

Il 22 marzo, nella cornice dell'Arena Fabbrica Digitale di Mecspe 2018, a Parma, Automazione Industriale ha premiato l’innovazione e l’eccellenza progettuale per l’Industria 4.0. Nel pomeriggio, infatti, sono stati proclamati il vincitore dell'Automation Contest, in collaborazione con Fanuc, e dell'Automazione Industriale Award, due iniziative promosse dalla redazione nel corso del 2017.

Il primo riconoscimento è andato al dottorando Francesco Sortino, e al suo tutor il prof. Massimiliano Annoni del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano, per un progetto, sviluppato nel corso di una tesi di dottorato, relativo allo sviluppo di un metodo grafico per la rappresentazione dei campi operativi delle macchine utensili e degli utensili, allo scopo di valutare agevolmente la fattibilità dei parametri di taglio nel rispetto dei limiti ammessi, recependo l’esperienza degli operatori e ottimizzando tempi e costi di lavorazione.

L’implementazione del metodo su una piattaforma Cloud-based permette di raccogliere dati dai sensori installati sulle macchine e ottenere funzionalità di monitoraggio. La rappresentazione grafica sviluppata è estendibile ai diversi processi di una process chain, facilitando le scelte di process planning anche in casi ibridi (additive-subtractive). Il progetto è il frutto di una collaborazione tra Politecnico di Milano e Celada Group.

Automazione Industriale Award: i progetti vincenti

Nel corso dell'evento del 22 marzo in Mecspe sono stati proclamati anche i vincitori dell'AI Award 2017. Il primo posto, come miglior progetto dell'edizione 2017, è andato a Mitsubishi Electric, con il progetto Copan, sviluppato in ambito life science. Il secondo classificato è stato Idea75, società di progettazione e ingegneria, per un progetto gestito presso Gruppo Casillo di Bari, in ambito food & beverage. Infine, il terzo posto è stato raggiunto da Rockwell Automation, per un impianto gestito in ambito utility, in collaborazione con GEA Orengine.

Prima della consegna dei premi e delle targhe, si è tenuto un momento di dibattito sul tema "Competenze e Formazione per il 4.0", nel corso del quale sono intervenuti Marco Pecchenini e Marco Bianchi di Fanuc Italia e il prof. Massimiliano Annoni, e sulla relazione tra automazione e digitalizzazione, con l'intervento di Giuseppe Padula, dell'Università degli Studi della Repubblica di San Marino. Pierantonio Palerma di Automazione Industriale ha moderato l'evento.

A questo link, la fotogallery dell'evento del 22 marzo

Pubblica i tuoi commenti