Eiettore multistadio Smc ripensato per la robotica

Il crescente utilizzo dell'iettore multistadio nella robotica ha indotto Smc a rinnovarlo, introducendo il modello ad alta efficienza ZL112A, più leggero, compatto e grande in termini di potenza di aspirazione.

La struttura del diffusore a tre stadi del modello ZL112A offre una portata di aspirazione maggiore del 250 % rispetto ad un modello monostadio.

Quest'ultimo mdello è ideale per oggetti con superfici porose o irregolari, come cartone o materiali in legno, ampiamente utilizzati nell'industria dell'imballaggio.

“Il modello ZL112A consente ai nostri clienti di lavorare in modo collaborativo e senza soluzione di continuità con i robot per salvaguardare il vantaggio competitivo in termini di qualità, costo ed efficienza", sottolinea Marino Colombo Product Manager di Smc Italia. "Inoltre, l’eiettore a tre stadi riduce anche il consumo di aria di circa il 10 %, senza compromettere la capacità di aspirazione. Abbiamo ottenuto questo risparmio energetico riducendo la pressione di alimentazione per il livello di vuoto massimo a soli 0.33 MPa, consumando solo 57 l/min”.

Pesa solo 180 grammi

Nonostante le elevate capacità di aspirazione, il modello ZL112A si caratterizza per leggerezza e, a seconda della versione, può pesare anche solo 180 grammi. Grazie alla struttura compatta, il carico sulle parti mobili dei robot industriali viene ridotto e le macchine possono essere ridimensionate in quanto i componenti per l'eiettore multistadio come il diffusore a tre stadi, il vacuostato digitale, le valvole di alimentazione e di rottura vuoto, il filtro e il silenziatore, possono essere integrati in un'unica unità.

Non sono più necessari utensili per la sostituzione del silenziatore e del filtro, riducendo così i tempi di manutenzione e ispezione.

Questa aggiunta alla gamma del vuoto di Smc soddisfa i requisiti di portata di aspirazione per oggetti con elevate perdite di vuoto, garantendo al contempo efficienza energetica.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome