Nuova serie di cortine e griglie ottiche di sicurezza by Schmersal

Il Gruppo Schmersal ha sviluppato una nuova serie di cortine e griglie ottiche di sicurezza specificatamente pensate per applicazioni sensibili all’igiene, come ad esempio l’industria alimentare, il settore farmaceutico o gli impianti di lavorazione della carne e del latte.

La nuova serie Slc/ Slg 440 IP69K resiste senza problemi ai processi di pulizia e lavaggio che avvengono quotidianamente in questi ambienti. Grazie a una progettazione curata nei minimi dettagli questa serie raggiunge il grado di protezione IP 69K (protezione contro la penetrazione di acqua durante la pulizia con getti d’acqua ad alta pressione o getti di vapore).

Anche le guarnizioni di protezione di questi dispositivi elettrosensibili (Espe) soddisfano requisiti molto elevati e resistono alla pulizia con acqua, soluzioni alcaline, schiuma, vapore o ad alta pressione. La nuova serie è inoltre costruita secondo i dettami dell’Hygienic Design.

Le coperture della serie Slc/ Slg 440 IP69K sono realizzate in acciaio inossidabile (V4A), così come i passacavo e i componenti di fissaggio. I tubi di protezione trasparenti sono in policarbonato (PC), un materiale che presenta un alto grado di resistenza non solo ai detergenti, ma anche a forti sollecitazioni meccaniche.

Ad esempio, in ambito alimentare, se le lance di pulizia dovessero esercitare una pressione elevata sulla custodia dell’Slc/ Slg 440 IP69K o se quest’ultima dovesse urtare contro un mezzo di trasporto, grazie ai robusti tubi di protezione viene comunque garantita la funzione di sicurezza e protezione.

Massima protezione per la sensoristica

Lo speciale materiale assicura quindi una più alta disponibilità e una lunga durata delle cortine e griglie ottiche di sicurezza e permette inoltre una forma compatta della capsula contenente la sensoristica di sicurezza. Il diametro dei tubi di protezione è pari a soli 50 mm. La resistenza del materiale di questi componenti è stata confermata anche dal laboratorio di prove indipendente Ecolab.

Tra le altre caratteristiche di questa serie si ricordano le funzioni aggiuntive, quali doppia conferma, controllo contattori e l’esclusione di raggi integrata, che permette l’ingresso di parti mobili attraverso il campo di protezione senza attivazione del segnale di arresto.

Un’altra pratica funzione è l’indicazione del grado di sporco. Quando il segnale di ricezione del sensore si indebolisce viene attivata un’avvertenza ottica. In tal modo è possibile intervenire prima di un arresto non pianificato dell’impianto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome