Produzione di flaconi in vetro ottimizzata con le soluzioni Siemens Plm Software

Automazione Industriale Award 2013

Il marchio Bormioli in Italia è da sempre sinonimo di flaconi in vetro, per la maggior parte destinati al settore della profumeria. La produzione dell'azienda raggiunge, oltre al mercato italiano, quelli di Francia, Stati Uniti, Paesi Arabi, Spagna, Germania e Inghilterra. Per gestire la produzione di oltre 500 tipi di flaconi, di cui circa 120 nuovi modelli ogni anno, l'azienda ha automatizzato l'intero ciclo di sviluppo dei suoi prodotti, adottando le soluzioni NX, NX Cam e Solid Edge di Siemens Plm Software.

La soluzione

La realizzazione di un nuovo flacone in Bormioli comincia con la richiesta del cliente, che presenta uno schizzo o un modello 3D del design del contenitore. Di seguito, i tecnici dell'azienda (ufficio tecnico stampi e ufficio tecnico attrezzature macchine) accertano la congruenza fra le dimensioni dell’oggetto, la capacità del flacone e lo spessore del vetro e verificano la fattibilità tecnica del progetto. Le macchine automatiche utilizzano normalmente stampi in acciaio o ghisa, che si aprono in due conchiglie nelle quali viene colato e soffiato il vetro.
Dall’inizio degli anni Novanta Bormioli adotta software di progettazione 3D per la costruzione dei modelli e per la generazione dei programmi cam destinati all’officina. In particolare, individua in NX di Siemens Plm Software la soluzione ideale, con ampi margini di sicurezza garantiti da potenzialità ben superiori alle effettive necessità dell’ufficio tecnico.
Recentemente l'azienda ha deciso di impostare tutto il lavoro in ambiente Sketch con un approccio completamente parametrico, riducendo i tempi di modifica e iterazione del progetto con il cliente e consentendo di applicare le modifiche fatte dal tecnico cam direttamente sul modello 3D. Quando il cliente firma la tavola ufficiale del flacone, che riceve in formato PDF, inizia la costruzione dello stampo pilota, che oggi viene progettato con NX in tutte le sue parti: testa soffiante, piastrina, fondello, finitore, preparatore. I componenti dello stampo pilota sono costruiti preparando i programmi per le macchine utensili utilizzando NX Cam. I campioni di prova che escono dallo stampo pilota sono inviati al cliente per approvazione e, dopo eventuali ritocchi, si procede alla costruzione degli stampi di serie. 

I vantaggi

Grazie a NX, Bormioli ha potuto catturare la sua esperienza nella lavorazione del vetro e formalizzarla in procedure e metodologie di lavoro. I vantaggi chiave ottenuti dall’ufficio tecnico di Bormioli Luigi grazie all’adozione di NX riguardano una migliore efficienza della produzione. In primo luogo, lo sviluppo dei progetti in ambiente Sketch ha garantito nel medio periodo un notevole guadagno di tempo, grazie a uno strumento parametrico che consente di fare modifiche in tempi molto più rapidi rispetto al passato. Il secondo plus di NX sono gli strumenti di modellazione di superfici, particolarmente performanti. Infine,  NX Cam offre una soluzione molto veloce e affidabile per la generazione dei programmi e dei percorsi utensile per le fresatrici a tre assi che lavorano gli stampi.
L'efficienza è migliore anche per quanto riguarda la costruzione delle macchine per la lavorazione del vetro, che sono progettate internamente all'azienda.
Solid Edge è utilizzato anche per la progettazione dei forni, caratterizzata dalla presenza di assiemi di grandi dimensioni ed elementi ripetitivi con geometrie semplici. Sia la parte costruttiva sia quella impiantistica dell’intero forno possono essere simulate interamente, semplificando e riducendo i tempi di cantiere.
Particolarmente apprezzato in Bormioli, infine, è lo sforzo fatto da Siemens Plm Software nel far convivere all’interno dello stesso file un ambiente misto sincrono e non, senza l’obbligo di scegliere una metodologia all’inizio del progetto, un'opzione che permette di lavorare liberamente, sperimentando le nuove potenzialità del sistema senza bloccare la produttività dell’azienda.

Pubblica i tuoi commenti