Robotica e produttività: focus su uno “chef” cobot

La robotica sta vivendo un momento di grande sviluppo: sono sempre più numerose le sue applicazioni in ambito industriale e non, mentre l’interesse e la curiosità degli operatori sul tema è sempre più viva, in particolare sui cobot.

Al Mecspe di Parma, alla fine di marzo, Yaskawa ha mostrato presso il proprio stand  il contributo che robot industriali evoluti possono portare in ogni fase dei processi di lavorazione, tra lo "chef" cobot HC10 (nel video, ce ne parla Alessandro Redavide di Yaskawa Italia).

La robotica collaborativa al centro

Il tema della collaborazione uomo-robot trova la sua esemplificazione nel cobot HC10, il collaborativo sviluppato da Yaskawa per massimizzare produttività e sicurezza in compresenza con gli operatori. Un’esclusiva demo ha offerto ai visitatori un assaggio delle capacità operative, della versatilità e della facilità di impiego di questi dispositivi, anche in un’applicazione molto diversa da quelle più tradizionalmente gestite dai sistemi robotizzati.

Dai cobot al service

Un ulteriore esempio applicativo mostrato in fiera è stato quello basato sull’impiego di dispositivi della serie YaskawaMotoman GP (nella foto a lato), che ha dato modo ai visitatori di apprezzare la velocità e il contributo che i robot possono portare nelle attività generiche e di movimentazione, anche in ambienti gravosi.

Importanti anche i programmi di service dell’azienda, volti ad affiancare l’utente in tutte le sue necessità operative - dall'installazione all'avviamento, dalla manutenzione ordinaria alla riparazione e alla ricambistica - anche mediante sistemi di monitoraggio da remoto, per permettere di concentrarsi sulla produzione dimenticandosi degli aspetti manutentivi legati al day by day.

Pubblica i tuoi commenti