Calcolatore GVR, tool anonimo e gratuito per chi è sotto pressione

ATS Brianza mette a disposizione uno strumento informatico gratuito, anonimo e on-line, che permette alle aziende di verificare se le attrezzature a pressione Gvr (Gas, Vapore, Riscaldamento) installate negli insediamenti produttivi sono in regola con gli obblighi previsti dalla normativa in materia di sicurezza (DM n. 329/04  e verifiche periodiche) e, eventualmente, di provvedere agli adempimenti necessari.

Il "calcolatore GVR", disponibile sul sito di ATS Brianza, è stato ideato dall’UOC Impiantistica di ATS Brianza che, attraverso il proprio Ufficio Promozione e Sicurezza, svolge attività di "assistenza alle imprese" (in base all’art. 10 D.Lgs. n. 81/2008).

"Dalle statistiche 2015-2018, relative alle ispezioni in aziende delle due province di Lecco e Monza e Brianza, sono emerse criticità riguardo all’ottemperanza agli obblighi previsti dalla normativa connessa alle attrezzature a pressione, che si caratterizza per un'oggettiva complessità", spiega l’ingegnere Claudio Albera, direttore dell’UOC Impiantistica di ATS Brianza.

Da qui è sorta la necessità di mettere le imprese nelle condizioni di conoscere la propria situazione interna ed eventualmente provvedere a sanare le situazioni non a norma.

Calcolatore GVR: come funziona

"Il calcolatore è user friendly, disponibile sul web, fornisce informazioni in tempo reale e mette le imprese in grado di adottare le misure necessarie. È stato pensato per superare una logica esclusivamente ispettiva, che prevede sanzioni in caso di mancato adempimento, per entrare anche in un’ottica proattiva e di best pratice, a tutto vantaggio della salute e della tutela dei lavoratori”, aggiunge il dottor Milko Troisi, che ha sviluppato il calcolatore, poi finalizzato dai colleghi dei Sistemi Informativi dell’ATS Brianza.

Basta compilare i campi-dati per ottenere gratuitamente una scheda che delinea la situazione dei propri impianti e gli adempimenti a cui sono soggetti. Il tutto avviene con pochi click e in forma anonima, proprio perché lo strumento ha una finalità informativa e non sanzionatoria.

"Starà poi alla singola azienda – 52mila quelle potenzialmente interessate tra Lecco e Monza – capitalizzare le informazioni ricevute, provvedendo agli adempimenti del caso, prima di un eventuale intervento ispettivo dell’organo di vigilanza", conclude Albera.

Per qualsiasi chiarimento sul "calcolatore" e su attrezzature e impianti soggetti al regime delle verifiche periodiche, è a disposizione dell'utenza lo Sportello Informativo della UOC Impiantistica (tel. 039/3940216 - www.ats-brianza.it).

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome