Software e ups Socomec per viaggiare leggeri e sicuri

Automazione Industriale Award 2014

I passeggeri che frequentano in un aeroporto possono raggiungere la quota di 500mila nell'arco di poche giornate: come si può rendere il loro transito sicuro, confortevole e piacevole? A chiederselo sono società come Gruppo Adr (Aeroporti di Roma), impegnata da anni nell'ammodernamento delle infrastrutture aeroportuali della capitale.
Il Gruppo, che solo nel 2012 ha registrato, come sistema aeroportuale, 42 milioni di passeggeri con circa 230 destinazioni nel mondo raggiungibili da Roma, grazie alle oltre 100 compagnie aeree operanti nei due scali, riesce a rispondere al continuo incremento del volume del traffico grazie all'attuazione di un piano di sviluppo coerente e alla profonda attenzione per l'innovazione.

La soluzione
L'obiettivo di Gruppo Adr è porsi come polo di scambio di primaria importanza nel contesto mondiale e saper accogliere, con l'estensione dell'area aeroportuale, 100 milioni di visitatori all'anno a fronte degli attuali 42 milioni. Il passeggero dunque, 'viene al primo posto', ed è in quest'ottica che alla fine del 2012 il Gruppo Adr ha emesso un bando di gara per l'acquisto e l'installazione di 96 nuovi ups; all'inizio del 2013 come fornitore è stato scelto Socomec.
Il customer service di Gruppo Adr aveva rilevato che i passeggeri inserivano le monete nei carrelli porta-bagagli e questi, saltuariamente, non si sganciavano, perché i distributori erano senza corrente. Ciò comportava un vero disagio per il passeggero, assai irritato dall'inserimento a vuoto della moneta, senza considerare la perdita economica e d'immagine per la nostra società. La soluzione più opportuna è sembrata, quindi, quella di potenziare la protezione elettrica delle macchine. Inoltre, era emersa un'altra necessità riguardo alle centrali antincendio: esse sono sì dotate di batterie, ma una prolungata mancanza di corrente potrebbe, comunque, costituire una diminuzione della capacità dell'aeroporto di affrontare le emergenze e di applicare i piani di sicurezza come da normativa. Occorreva, in particolare, proteggere le interfacce di comunicazione in grado di far dialogare le centrali con il sistema di supervisione elettrico dell'aeroporto.

Gli ups di Socomec scelti sono 48 Itys da 1.000 VA a protezione dei carrelli porta-bagagli e 48 Itys da 2.000 VA per le centrali antincendio. Con tecnologia Vfi 'on-line' a doppia conversione, l'Itys è facile da installare e da utilizzare, grazie alla funzione di riavvio automatico che assicura la riattivazione anche in caso di black out prolungato. Agli ups Itys è stato abbinato il software Local View, sempre fornito da Socomec, per il monitoraggio e la gestione degli ups, il quale permette lo spegnimento automatico del sistema attraverso una porta usb o una porta seriale RS232. Local View può essere aggiornato direttamente da Internet ed è compatibile con sistemi operativi Windows, Linux o Mac OS.

I vantaggi
L'installazione degli Itys a protezione dei distributori di carrelli porta-bagagli e delle interfacce di comunicazione per le centrali antincendio oggi permette a Gruppo Adr di intervenire davvero in modo tempestivo se necessario: basta addirittura soltanto un'e-mail! Gli ups Itys, infatti, attraverso il software Local View, inviano al sistema di manutenzione un'e-mail in cui viene evidenziata una mancanza di alimentazione, e questo permette ai tecnici di intervenire in modo tempestivo e immediato, intervento che si traduce in una gestione più efficiente dell'intero sistema. Il software, che fornisce informazioni dettagliate e in tempo reale
sullo stato degli ups, ha permesso a Gruppo Adr anche di evitare la perdita di dati e di
prevenire danni al sistema quando il pc non è supervisionato
direttamente da un operatore durante eventuali interruzioni di
alimentazione.
Il Gruppo ha riscontrato benefici anche in termini di efficienza operativa. Il fattore di potenza degli ups Socomec infatti è stato incrementato del 30% rispetto alla versioni precedenti, migliorando ulteriormente l'efficienza energetica, in modalità on-line, fino al 92%.

Pubblica i tuoi commenti