Steriline: zero scarti e zero fermi se il braccio è robotico

L'azienda comasca Steriline produce da oltre 25 anni apparecchiature automatiche per il settore farmaceutico, collaborando con molti dei più noti brand del comparto a livello internazionale.

Dopo un progetto della durata di un anno circa, lo scorso luglio Steriline ha introdotto una nuova Linea Robotica sterile per il riempimento di flaconi con sostanze iniettabili, completamente sotto isolatori integrata con la più avanzata tecnologia VHP (Perossido di Idrogeno Vaporizzato). La linea è stata progettata e costruita da Steriline in stretta collaborazione con l'azienda farmaceutica tedesca AqVida e con il fornitore svizzero Stäubli.

steriline_award_2016_1

Tra le caratteristiche tecniche principali di questa linea e le esigenze che essa doveva soddisfare, con particolare riferimento alla macchina riempitrice e ghieratrice, spiccano l'utilizzo di bracci robotici antropomorfi, in particolare di tre bracci robotici resistenti al Vhp forniti da Stäubli, e il riempimento preciso, facile da configurare tramite Hmi, per il quale Steriline ha scelto di utilizzare pompe peristaltiche gestite da servomotori.

Il range di flaconi da gestire va da 2 ml a 100 ml con la richiesta di non dover modificare alcuna parte per il cambio formato. L'output stimato è di circa 3mila flaconi all'ora che soddisfano al meglio le richieste di flessibilità ed efficienza anche dei clienti più esigenti.

steriline_ai_2016_2

Fondamentale è anche la filosofia "zero scarti" alla quale si ispira la linea: l'utilizzo di robot fa sì che nessun stopper/cap venga perso e se questo dovesse capitare, gli stessi vengono recuperati per poi essere applicati nuovamente sui flaconi. Infine, è consentito il controllo 100% del peso in linea nella stazione di riempimento.

Tra i plus ottenuti dall'impiego dei robot in linea, è da citare sicuramente la riduzione del numero di parti meccaniche in uso e, di conseguenza, di tutti i possibili guasti a esse abbinate, oltre alla riduzione degli interventi da parte dell'uomo che vengono compiuti dai bracci robotici con maggiore efficienza e minore incidenza d'errore.

Oltre alla sicurezza, diversi benefici si sono ottenuti anche in termini di maggiore produttività e massima sostenibilità: si tende ad avere zero fermi macchina, dato che non servono cambi formato e i bracci robotici si adattano automaticamente ai diversi formati dei flaconi, e allo stesso tempo zero scarti in produzione.

Pubblica i tuoi commenti