Strumentazione e automazione, intesa Italia-Cina

Mercato
È
stato siglato il 27 giugno il protocollo di intesa tra Gisi, Associazione Imprese Italiane di Strumentazione, e Cis,  China Instrument & Control Society. L'accordo è volto a realizzare una collaborazione che favorisca un interscambio sempre più approfondito di
conoscenze tecniche e di mercato, nonché di reciproche attività
promozionali volte a sostenere le attività internazionali orientate al
mercato cinese da parte delle imprese italiane del settore.

Da un lato la collaborazione prevede una serie di attività in ambito istituzionale, come lo scambio dei dati relativi ai mercati rappresentati, dall'altro intende sviluppare nel tempo una serie di attività promozionali che possano rendere più semplice per le aziende italiane approcciare il mercato cinese.

Sebastian Fabio Agnello, presidente di Gisi, commenta: "La nostra Associazione rappresenta un comparto tecnologico altamente strategico, non solo per la spinta all¹innovazione del nostro sistema produttivo manifatturiero, ma anche come elemento di competitività tecnologica e di propulsione delle nostre esportazioni nell¹alta tecnologia. A questo proposito, siamo fermamente convinti che nei prossimi anni le aziende del nostro Paese dovranno guardare ai mercati internazionali, non più come elemento di diversificazione, bensì come asset fondamentale del proprio business".

Cis, China Instrument & Control Society, con circa 45mila associati, è il punto di riferimento del mercato cinese per la strumentazione e il controllo, un comparto che vale circa 114,5 miliardi di dollari. Tra le attività che fanno capo a Cis vi è anche l'organizzazione di Miconex, la più importante manifestazione di strumentazione e automazione che ogni anno ha luogo in Cina e che si terrà, per il 2013, dal 27 al 30 agosto a Pechino. La manifestazione sarà rappresentata sul mercato italiano da Gisiservizi, la società che eroga le attività e i servizi promossi da Gisi.

Pubblica i tuoi commenti