Ultimate le strutture Abb presso il Cesi

Automazione di processo

ABB ha lavorato in stretta collaborazione con il Cesi – Centro
Elettrotecnico Sperimentale - per sviluppare e realizzare le strutture
che permetteranno di soddisfare la crescente domanda da parte degli Oem
e degli utenti finali,  di effettuare prove a pieno carico prima
dell’installazione delle apparecchiature su impianti spesso situati in
aree geograficamente remote o inaccessibili. Frutto della collaborazione, le nuove strutture d’eccellenza per la realizzazione di prove di apparecchiature elettromeccaniche presso la sede del Cesi di Milano. Le strutture saranno utilizzate per testare la capacità di carico e l’affidabilità di grossi motori e azionamenti in media tensione utilizzati in una vasta gamma di applicazioni oil and gas, dalle piattaforme offshore ai siti di produzione remoti.  Durante la progettazione e lo sviluppo delle aree, Abb e Cesi hanno eseguito uno studio specifico delle armoniche al fine di evitare l'impatto sulla rete elettrica nazionale durante le prove. Inoltre è stata posta grande enfasi sulle procedure di sicurezza per prevenire qualsiasi impatto ambientale durante i processi di prova.
Il Politecnico di Milano ha eseguito una dettagliata analisi meccanica e uno studio approfondito per determinare il corretto dimensionamento della piattaforma inerziale, necessario a compensare le vibrazioni dei motori, fornendo un’area perfettamente isolata per tutte le prove.
Con una superficie totale di 1.900 m2, l’area comprende un nuovo basamento inerziale progettato appositamente per prove in back-to-back di macchine elettriche a due poli con peso fino a 70 t ciascuna e azionate da convertitore di peso e un’alimentazione fino a 70 MVA a 33 kV. 
"Queste nuove strutture rappresentano un grande successo, che sottolinea l'impegno e la competenza di ABB nel fornire servizi e tecnologie per l'industria oil and gas," ha dichiarato Veli-Matti Reinikkala, responsabile della divisione Abb Process Automation.

Pubblica i tuoi commenti