Umpi realizza l’illuminazione smart di un quartiere residenziale di Dubai

Automazione Industriale Award 2013
Dubai ha scelto di equipaggiare con la tecnologia di Umpi l’area residenziale di Al Garhoud, installando il sistema Minos ed equipaggiando così la prima smart street degli Emirati Arabi. Il progetto è stato seguito, oltre che dall’italiana Umpi, dal suo partner Agi e da Rta (Road Transport Authority), il cliente finale che ha provveduto all’acquisto e all’installazione, insieme ai tecnici Umpi, del sistema.  

La soluzione

Per una via del quartiere residenziale Al Gharoud è stato pensato un sistema di telecontrollo e gestione delle luci composto da dispositivi a livello quadro e lampada e da un software di gestione, grazie al quale è possibile programmare e monitorare ogni attività dei quadri elettrici e dei punti luce. L’obiettivo era ottimizzare la manutenzione dell’impianto, costituito da lampade al sodio e agli ioduri metallici, e abbassare in modo programmato le luci per risparmiare energia, funzioni prima impraticabili in passato.
Grazie a Minos System di Umpi, le lampade sono telecontrollate attraverso i dispositivi dai punti luce, mentre il software Minos X consente di ridurre in modo programmato il flusso luminoso, attraverso timer astronomici e settimanali. Il server Ios di gestione remota è stato installato presso gli uffici del gestore degli impianti d’illuminazione dell’area (sei linee e 146 punti luce). L’architettura permette una gestione puntuale della riduzione del flusso luminoso (grazie al fatto che ogni lampada è identificata con codice univoco) rispondendo al problema evidenziato.

I vantaggi

Grazie alla nuova gestione dell’impianto è stato ottenuto un risparmio energetico del 30%. Non solo: potendo ricevere in modo semplice e completo informazioni di guasto sulle lampade, è possibile gestire da remoto in modo ottimizzato anche la manutenzione degli impianti. Il cliente finale, inoltre, potrà decidere, in un secondo momento, di utilizzare la stessa infrastruttura per implementare servizi a valore aggiunto di pubblica utilità, come sistemi di video sorveglianza, hot spot WI-FI, totem multimediali, sistemi di controllo del traffico ecc., senza la necessità di cablaggi aggiuntivi e, quindi, di ulteriori investimenti. Da non sottovalutare, infine, il fatto che l’ottimizzazione dell’impiego di energia comporta un abbattimento significativo delle emissioni di CO2.

 

Pubblica i tuoi commenti