Un Ethernet intelligente

reti


Nello sviluppo di CC-Link IE un aspetto importante è la messa a disposizione di una rete di automazione ad alte prestazioni per la produzione del futuro, superando i deficit del presente. A tal fine e stata attribuita importanza alla facilita d'implementazione, alla facile diagnostica degli errori e all'impiego di strumenti Ethernet standard; il risultato è il bus di campo CC-Link IE.
CC-Link IE è una famiglia di reti integrate, basate su Ethernet industriale destinata al controllo deterministico per alte prestazioni. Attraverso la rete Ethernet essa riunisce un'area che va dal livello di controllo alle reti fino al motion. E' permesso così un trasferimento di dati senza soluzione di continuità, senza limitazioni gerarchiche o qualsiasi altro limite di rete. E questo si estende anche alle reti di controllo CC-Link non basate su Ethernet. CC-Link IE è una rete di collegamento affidabile per il controllo su larga scala di compiti di comando distribuiti. Funziona con una rete a doppio circuito deterministica a fibre ottiche a 1-Gbps e con un master di rete floating, che garantisce un esercizio stabile. Le caratteristiche standard comprendono un riconoscimento automatico di rottura cavo. Insediata sotto il livello di controllo, il collegamento in rete avviene sulla base di cavo Cat. 5e.
La rete di campo CC-Link IE permette la trasmissione di dati di controllo ad alta velocità e attraverso la rete ha un'elevata capacita di trasmissione di messaggi. A tal fine lo scambio dei dati di controllo avviene ciclicamente, tramite una memoria condivisa, distribuita sulla la rete. I dati di comunicazione sono scambiati invece per mezzo di una comunicazione transitoria/aciclica. Nella comunicazione ciclica i dati di controllo di tutte le stazioni sono aggiornati via 'token passing'. Tramite la memoria di rete condivisa distribuita, ciascun controllore scambia dati con ogni altro controllore, riconosce lo stato di altri controllori e svolge i propri compiti di ispezione.
Poiché i dati di controllo sono scambiati in tempo reale, e possibile supportare un controllo deterministico. Per controllare ogni singola slave attraverso la stazione master, all'area d'ingresso e di uscita di ogni stazione slave è assegnata un'area di memoria remota.
Le stazioni slave possono mantenere i dati dell'area di memoria, che è stata assegnata alla stazione host, come i dati delle stazioni slave 1 e 2. Queste possono a loro volta mantenere anche i dati dell'area di memoria, che è stata assegnata agli altri slave, non appena un controllore è collegato come stazione slave. La rete di campo CC-Link IE permette anche la comunicazione diretta 'peer-to-peer' transitoria/aciclica fra stazioni di rete per trasmissioni non deterministiche. Questo processo non ha effetti sul funzionamento ciclico in tempo reale della rete, poiché CC-Link IE assegna per la comunicazione transitoria solo una parte piccola dell'ampiezza di banda di trasmissione. Ogni apparecchio collegato alla rete può trasmettere e ricevere dati per mezzo di una mail box comune. Attraverso strumenti di remote engineering, la rete di campo CC-Link IE ha accesso a tutti gli operandi del bus di campo a scopi di configurazione e manutenzione. CC-Link IE può utilizzare topologie lineari, a stella, ad anello e ad albero con la possibilità di connettere fino a 254 moduli e collegare fra loro fino a 239 reti in un sistema multi rete. Nuove stazioni possono essere collegate a discrezione ad una porta libera di un hub o ad una porta di stazione esistente. Questo permette una flessibilità illimitata accedendo da semplici hub.
I livelli fisici e i livelli data link della rete utilizzano la tipologia Ethernet, in modo che possono essere impiegati tradizionali cavi, hub e procedimenti di analisi Ethernet. La funzione di comunicazione continua della famiglia CC-Link si raggiunte sotto Tcp/Ip, mediante l'impiego di un protocollo comune di applicazione detto Slmp, che essendo un semplice protocollo client/server, può essere integrato nel firmware di unita Ethernet a 100 Mbps di produttori terzi.

Pubblica i tuoi commenti