Condition Monitoring per impianti eolici: Weidmüller fa acquisti in Bosch Rexroth

Il Gruppo Weidmüller ha acquisito da Bosch Rexroth la Bosch Rexroth Monitoring Systems GmbH. Entrambe le aziende hanno firmato il contratto d'acquisizione in agosto. Il  valore della transazione resta per ora confidenziale ed è al momento in attesa di approvazione da parte dell'antitrust.

Bosch Rexroth Monitoring Systems, che ha sede a Dresda, conta circa 25 dipendenti e sviluppa, produce e commercializza sistemi di Condition Monitoring per impianti eolici, i quali permettono di monitorare, in particolare, le condizioni del rotore delle pale e controllano la formazione di ghiaccio sulle stesse. La compagnia ha generato vendite per 3,8 milioni di euro durante l'anno fiscale 2015 e ha rifornito produttori di turbine eoliche nel mercato europeo. Le soluzioni più conosciute di Bosch Rexroth Monitoring Systems sono rappresentate dal brand Bladecontrol.

weid_bosch

Dopo la firma dell'accordo (da sinistra a destra): Ulrich Haag, Stefan Frühauf (Bosch Group) e Dirk van Vinckenroye, Jörg Timmermann e Jochen Rafalzik (Weidmüller Group)

Con l'azienda, che sarà conosciuta in futuro come “Weidmüller Monitoring Systems GmbH”, il gruppo Weidmüller intende incrementare le attività nel settore eolico. Anche il portafoglio prodotti crescerà, includendo nuove tecnologie di Condition Monitoring. “Trattandosi di una integrazione complementare al nostro Gruppo, il nuovo membro della famiglia offre tutti i presupposti per una crescita futura”, ha dichiarato il Peter Köhler, Chief Executive Officer del Gruppo Weidmüller, a seguito della stipula dell'accordo.

Unendo le forze le due aziende diventeranno un'unica realtà, con una maggiore presenza sul mercato e un portafoglio completo di soluzioni per il Condition Monitoring; come ha sottolineato Köhler: “Grazie alla nostra organizzazione di vendita globale, risponderemo al meglio alla richiesta di soluzioni per l'energia eolica raggiungendo così gli obiettivi di crescita".

Pubblica i tuoi commenti