White Paper sul Software Industriale, fattore abilitante del 4.0

Anie Automazione ha presentato il White Paper Il Software Industriale 4.0, sui benefici derivanti dall’utilizzo di soluzioni software avanzate, realizzato dal working group di Anie Automazione. Il software industriale ha assunto oggi un centralità assoluta essendo il fattore abilitante della quarta rivoluzione industriale. E’ stata, di conseguenza, del tutto naturale e necessaria la costituzione all’interno di Anie Automazione di un gruppo di lavoro che potesse occuparsi in modo specifico di questa tematica al fine di aiutare gli associati e le aziende nei loro mercati di riferimento a meglio comprendere la tecnologia, le modalità di utilizzo ed i vantaggi che ne derivano.

La centralità del software industriale e il suo posizionamento come layer di gestione e aggregazione tra il mondo Ict legato ai processi di business e il mondo dei processi operativi delle aziende, determina che i players di riferimento di questo settore afferiscono ad entrambi i mondi.

“Nel corso degli anni, il software per l’automazione industriale, sia nel suo utilizzo in ambiti strettamente produttivi sia in applicazioni civili, è diventato un fattore critico per il funzionamento delle aziende - dichiara Fabrizio Scovenna, presidente Anie Automazione. "Oggi i sistemi informativi sono il motore dell’evoluzione del manufacturing e il concetto di fabbrica intelligente e appunto digitalizzata, sintetizza tale ruolo. La connessione IT/OT, i Big Data, gli Analytics, così come i concetti di virtualizzazione, validazione, simulazione, prototipizzazione, intelligenza artificiale, ecc., sono tutti elementi caratterizzanti ed essenziali per implementare al meglio la trasformazione digitale nell’industria e non  solo. L’investimento in infrastrutture IT si configura sempre più come u na delle leve principali per garantire alle aziende manifatturiere l’efficienza e l’efficacia necessarie alla loro stessa sopravvivenza.”

Il White Paper contiene spunti di notevole interesse in merito ai nuovi modelli di business e a benefici e opportunità derivanti dagli investimenti il percorso di digitalizzazione verso Industria 4.0.

Fabio Massimo Marchetti, presidente del working group Software Industriale, ha dichiarato: “Il Gruppo che coordino sta inoltre lavorando, in collaborazione con alcuni importanti atenei italiani, alla definizione di  modelli di calcolo del Roi con riferimento ad aree applicative specifiche; oltre a attivare tutte le iniziative necessarie per sostenere le aziende, soprattutto le Pmi, a comprendere ed utilizzare gli acceleratori di Roi attualmente disponibili (incentivi di legge)”.

 

Pubblica i tuoi commenti