Automazione Control Techniques per un’innovativa linea di imballaggio firmata Cmc

Automazione Industriale Award 2013
Cmc, costruttore di macchine di Città di Castello (PG), ha progettato una linea che realizza scatole di cartone di diverse dimensioni partendo da un semplice rotolo di cartone ondulato. L'automazione della linea include soluzioni di Control Techniques.

La soluzione

L'idea di Cmc era realizzare un nuovo e rivoluzionario concetto nella confezione. Il risultato del lavoro dell'azienda di Città di Castello si chiama Cmc CartonWrap, un sistema automatico di imballaggi in cartone, in grado di creare scatole di cartone dinamico da una bobina di materiale corrugato.
Progettato per soddisfare le esigenze di spedizionieri  in ambito e-commerce e società di adempimento, che hanno bisogno di procurarsi scatole di dimensioni diverse per soddisfare le diverse esigenze di confezionamento, in base agli ordini ricevuti, Cartonwrap produce scatole da una semplice e poco costosa bobina di cartone ondulato in tempo reale, ognuna unica per il prodotto confezionato al momento.
Il cambio formato in tempo reale è gestito automaticamente tramite riconoscimento del prodotto o direttamente da un database, con un'elevata flessibilità di lavorazione. La linea lavora a una velocità fino a 15 scatole al minuto.
Il sistema può essere ampliato per aggiungere sistemi di stampa per i loghi, i marchi o altre informazioni direttamente sulla scatola.  Allo stesso modo, possono essere integrati sistemi di etichettatura con sistemi di stampa a getto di inchiostro.
Control Techniques ha fornito la soluzione di automazione sulla quale si basa il progetto, realizzando la gestione multirete della linea tramite PC centrale, che coordina, tramite bus di campo basato su Ethernet, tutte le ricette di produzione e tutte le equazioni di moto parametriche, elaborate sui singoli componenti del processo.

I vantaggi

Il sistema realizzato da Cmc offre vantaggi da diversi punti di vista. L'aspetto della safety è pienamente soddisfatto perchè la macchine azzera l'attività rischiosa dell'uomo: tutte le manovre di carico/scarico del materiale dalla linea di produzione sono state automatizzate (sbobinatore per creazione scatola, mettfoglio per alimentazione fattura, sistemi automatici di etichettatura).
Anche la security del sistema di comunicazione tra macchina e rete di fabbrica è stata incrementata, utilizzando sistemi criptati, unificati per la lettura del prodotto d'ingresso proveniente dal magazzino automatico del cliente, per la gestione delle fasi di confezionamento e per il sorting.

Un altro importante elemento riguarda l'efficienza produttiva e la razionalizzazione degli spazi: si elimina il bisogno di approvvigionarsi di scatole di diverse dimensioni, perché è sufficiente stoccare un singolo tipo di bobina di cartone ondulato, e, di conseguenza, lo spazio magazzino  è ridotto a quello necessario per le bobine.
Anche l'efficienza energetica e la sostenibilità sono obiettivi raggiunti dal sistema Cmc: si abbattono del 90% i consumi di energia per il condizionamento degli ambienti di immagazzinamento per le scatole preformate e per le relative materie prime; si riducono i costi di trasporto e movimentazione di imballaggi pre-realizzati; si ottimizzano le dimensione degli imballaggi utilizzando la quantità minima possibile di materia prima per la loro realizzazione; si utilizza cartone ondulato totalmente riciclato e si azzerano i prodotti petrolchimici per la produzione della materia prima.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome