ClearScada: nuova versione più efficiente nella gestione degli asset remoti  

Schneider Electric ha aggiornato  ClearScada 2017 per migliorare la visione e il controllo da remoto per tutti quei clienti che gestiscono infrastrutture geograficamente disperse: specialmente nel settore oil&gas upstream, automazione di sottostazioni, settore minerario, settore idrico, elettricità, utility in generale.

ClearScada 2017 è stato arricchito con innovativi servizi di localizzazione, migliora la chiarezza delle informazioni sulla posizione e lo stato degli asset attraverso funzioni di allarme e filtri location-based, mostrando la posizione degli asset su mappe integrate; funzionalità di mapping integrate, facilita la selezione delle fonti di mappe disponibili online, informazioni di mappe ArcGis e/o Web Map Service (Wms) o da altri sistemi Gis, oltre a includere informazioni meteo, altre informazioni preziose, disponibili in tempo reale; Active Directory User Access per gestire centralmente utenti di ClearScada e permessi, attraverso una Active Directory (AD) che crea automaticamente al logon nuovi Account utente, se si usa l’Autenticazione AD.

l’Industria 4.0 sta rendendo sempre più importante standardizzare l’adozione delle tecnologie, migliorare i protocolli di sicurezza, avere maggiori capacità di analisi predittiva. Queste forze hanno un particolare impatto sulla gestione di asset remoti, infrastrutture critiche, personale operativo dispiegati su aree geografiche vaste.

ClearScada 2017 affronta queste sfide con funzioni di allarme e filtro location-based integrate e intuitive, associate a dati meteo in tempo reale e a mappatura Gps. Questa funzionalità offre una visione senza precedenti delle performance degli asset, grazie a interfacce grafiche e di allarme sofisticate che consolidano e trasformano i dati di processo in tempo reale in informazioni critiche per il business.

Pubblica i tuoi commenti