Comau punta sulla produzione per l’e-mobility con Leclanché

Comau e Leclanché collaborano per sviluppare una delle prime linee automatizzate per la produzione industriale di soluzioni per l'accumulo energetico nel settore dei trasporti.

Comau ha infatti ricevuto l'incarico di costruire una linea di produzione automatizzata per moduli di batterie agli ioni di litio per applicazioni marine da Leclanché, uno dei principali fornitori mondiali di soluzioni per l'accumulo di energia.

La soluzione completa scelta da Leclanché è in grado di automatizzare l'intero processo di produzione delle batterie, dall’impilaggio e saldatura delle celle polimeriche fino all'assemblaggio finale di 32 diverse configurazioni di prodotto.

Nella fase di definizione degli obiettivi e delle specifiche di progetto durante il processo di Simultaneous Engineering, il team di progettazione congiunto è stato in grado di verificare il processo produttivo e proporre modifiche all'esecuzione del modulo batteria, per aumentare ulteriormente l'efficienza della soluzione di produzione proposta.

L'utilizzo della tecnologia laser Lhyte di Comau consentirà inoltre a Leclanché di migliorare il processo di saldatura, garantendo una maggiore produttività e flessibilità dei modelli.

Le tecnologie Comau coinvolte

Il progetto, sviluppato utilizzando il Simultaneous Engineering, prevede l’impiego di diversi robot antropomorfi Comau e della soluzione laser ibrida dell'azienda Lhyte che combina un laser a diodo diretto e una sorgente laser in fibra all'interno dello stesso sistema modulare.

La linea comprende anche in.Grid, la piattaforma interattiva IoT e Mes di Comau, che consente la gestione dei dati e il monitoraggio completo della produzione, dei processi e della manutenzione, con la possibilità di includere funzionalità di assistenza da remoto.

Il trasporto marittimo verso il futuro

Il trasporto di massa e quello industriale si stanno progressivamente avvicinando ai mezzi a propulsione elettrica parallelamente all’applicazione di specifiche normative da parte delle autorità pubbliche.

Il trasporto marittimo produce il 13% delle emissioni di gas serra che, secondo le previsioni attuali, dovrebbero aumentare almeno del 50% entro il 2050, in uno scenario business as usual.

La collaborazione tra Comau e Leclanché promuoverà la produzione su scala industriale di sistemi di accumulo dell'energia che contribuiranno ad accelerare la transizione del trasporto marittimo verso soluzioni energetiche più sostenibili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome