Componentistica IO-Link per digitalizzare macchine soffiatrici

ST BlowMoulding, azienda italo-svizzera specializzata nella produzione di macchine per la trasformazione di materie plastiche, ha scelto le valvole IO-Link di Bosch Rexroth per realizzare la prima soffiatrice completamente digitale con componentistica IO-Link.

Valvole proporzionali, valvole on-off e sensori sono gestiti tramite comunicazione digitale. L’Industria 4.0 trova una concreta realizzazione in questa soffiatrice: la componentistica digitale consente di ottimizzare l’efficienza produttiva e rende la macchina pronta per la manutenzione predittiva.

ST BlowMoulding progetta, realizza e installa in tutto il mondo macchine di estrusione-soffiaggio. La collaborazione tra ST BlowMoulding e Bosch Rexroth è iniziata nei primissimi anni ’90 e oggi si consolida con l’introduzione della componentistica 4.0 di Bosch Rexroth sulle macchine soffiatrici.

Vantaggi della tecnologia IO-Link

La nuova macchina permette di produrre condotti 3D anche con forme molto complesse, prevalentemente utilizzati dal settore automotive.

Le valvole IO-Link di Bosch Rexroth portano molteplici vantaggi, tra cui la riduzione dei disturbi elettromagnetici e la possibilità di sottoporre la macchina a interventi di manutenzione predittiva. Il controllo e l’invio dei dati delle valvole IO-Link forniscono una conoscenza approfondita del funzionamento dei componenti e del loro stato di usura.

Le valvole ad alta dinamica tipo 4Wrpeh e 4Wrle di Bosch Rexroth con interfaccia IO-Link sono state scelte da ST BlowMoulding per il controllo di assi idraulici che rappresentano il cuore della macchina: estrusione e regolazione dello spessore del parison, chiusura della pressa e Pwds sono per la prima volta gestiti in IO-Link.

“I vantaggi di una macchina completamente digitale sono molteplici” afferma Marco Boracchi, esperto di ST BlowMoulding. “Abbiamo deciso di avviare questa trasformazione per soddisfare le crescenti richieste delle aziende orientate verso l’Industria 4.0. I risultati dei test condotti sulla macchina sono ad oggi più che positivi: ci aspettiamo zero disturbi elettromagnetici e una maggiore efficienza produttiva”.

“In Bosch Rexroth abbiamo trovato un partner professionale e pronto a sostenere le nostre idee di innovazione e di futuro dell’estrusione-soffiaggio” sostiene Matteo Preda, esperto software di STBlowMoulding. “Siamo un’azienda in crescita e vogliamo pensare sempre un passo avanti. Siamo consapevoli del fatto che sia fondamentale continuare ad investire sulla ricerca di nuove soluzioni pronte a soddisfare le esigenze dei mercati futuri”.

“Le nostre valvole IO-Link sono una soluzione alternativa alle valvole analogiche tradizionali” afferma Stefano Peschiaroli, Sales Product Manager Industrial Hydraulics di BoschRexroth. “La semplificazione del cablaggio, la diminuzione dei disturbi elettromagnetici e la possibilità di monitorare in maniera più attenta l’operatività della macchina permettono di risparmiare tempo e denaro, garantendo una maggior qualità del prodotto e performance sempre più elevate”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome