Food: la blockchain garantisce la filiera delle Eccellenze dell’Etruria Meridionale

La tecnologia blockchain approda al castello di  Santa Severa nel Lazio per la bottega di Cantieri Attivi, le Eccellenze dell’Etruria Meridionale, per garantire l’intera filiera dal produttore al consumatore, grazie a EY e pOsti, startup innovativa nel settore Food.

Il progetto e i protagonisti

Cantieri Attivi, le eccellenze dell’Etruria meridionale è uno show room, una vera e propria bottega all’interno del borgo dove ciascun produttore potrà esporre i propri prodotti e mettere a disposizione dei visitatori del Castello prodotti e servizi. La zona geografica di interesse gravita intorno a Santa Marinella – Santa Severa – Civitavecchia, ma si estende dalla Tuscia fino a Bracciano e dintorni in tutto il territorio dell’Etruria meridionale.

I protagonisti sono produttori e operatori del settore agroalimentare, della ristorazione, e del turismo che hanno costituito la rete, Cantieri Attivi, intorno ad una
serie di progetti condivisi. Uno di questi passa attraverso l’innovazione tecnologica e consente di garantire attraverso il “sigillo digitale antimanomissione” di TrustDelivery l’integrità della confezione del prodotto e contemporaneamente anche la tracciabilità dello stesso.

pOsti, costituita nel 2018 dallo stesso Virgilio Maretto, valorizza le ricette tradizionali delle regioniitaliane unendole a una narrazione e certificazione attraverso strumenti digitali, con un format replicabilein ogni luogo e tempo, ed esportabile anche all’estero.

Trasparenza, condivisione e sicurezza

Le informazioni tracciate sono relative alla provenienza del prodotto che in questo caso specifico è appunto l’etruria Meridionale, al non utilizzo di conservanti e addensanti chimici, al pieno rispetto della stagionalità, all’assenza di intermediari (vendita diretta) oltre che alle misure di sicurezza igienico sanitarie adottate durante tutte le fasi di preparazione e confezionamento.

Il tutto arricchito con informazioni qualitative, storiche, di unicità per far risaltare queste eccellenze del cibo dei territori italiani rappresentative del Made in Italy.
’’Siamo onorati di collaborare e dare il nostro supporto ad una rete di imprese come Cantieri Attivi che rappresenta in maniera innovativa le eccellenze del territorio. La nostra sfida è dare al consumatore più fiducia su questi prodotti - commenta Virgilio Maretto, Co-Founder & Ceo di pOsti – ed in particolare, vogliamo mettere in risalto la capacità italiana di coniugare il gusto con la qualità, la tecnologia e l’esperienza in modo assolutamente innovativo.”

I consumatori possono verificare tutte le informazioni descritte tramite la blockchain, ossia un registro pubblico, semplicemente con la scansione con il proprio cellulare di un QR Code.
Giuseppe Perrone, Bockchain HUB Mediterranean Leader di EY, sottolinea: ”Questa tecnologia si fonda su un servizio di tracciabilità del cibo confezionato del tutto innovativo, fondata su trasparenza, condivisione e sicurezza. Chiunque ha la possibilità di verificare e controllare le informazioni; ogni operazione del processo di produzione e confezionamento è inserita e confermata automaticamente in blockchain; gli archivi sono quindi immutabili, immodificabili e inalterabili, immuni da corruzione.”

Un incontro tra il territorio e la tecnologia

Quello tra la bottega dell’Eccellenze d’Etruria e pOsti e EY è un incontro tra il territorio e la tecnologia che mira a valorizzare il lavoro dei produttori e degli operatori dell’Etruria dando visibilità a livello nazionale ed europeo.

Prossimi traguardi saranno quelli di estendere la tracciabilità in blockchain anche alle ricette e a ulteriori servizi del territorio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome