I compressori “green” 4.0 di Mattei

La nuova serie di compressori RVXi (Rotary Vane Xtreme) gestiti da inverter, firmata Ing. Enea Mattei Spa, si annuncia come una vera rivoluzione in termini di efficienza energetica nel settore dell’aria compressa a velocità variabile.

Specificatamente realizzata per andare incontro alle richieste delle imprese medio-grandi del comparto industriale, la nuova linea realizzata da Mattei è dotata di un nuovo controller Maestro XC con interfaccia grafica touch-screen da 10 pollici con possibilità di controllo anche da remoto, connessione a internet tramite rete aziendale oppure con il modem “on board” e servizio di alert immediato via notifica in mail in caso di guasto o malfunzionamento.

Pensato per le esigenze dettate da Industria 4.0

Una gamma altamente innovativa dunque, che Mattei sta lanciando sul mercato in questi giorni. “La nuova Xtreme Communications Technology è al passo coi tempi e sempre più orientata verso l’industria 4.0 e la connettività al Cloud - le parole di Andrea Capoferri, Industrialisation Manager di Mattei e responsabile di progetto per la serie RVXi -. Abbiamo analizzato con grande attenzione le esigenze del mercato per trovare una risposta efficace e duratura alle richieste delle industrie, lavorando spalla a spalla con il nostro dipartimento di Ricerca e Sviluppo”.

Il primo prototipo del nuovo compressore Mattei era già stato presentato più di un anno fa alla fiera di Hannover ma in questi mesi l’azienda, con sede a Vimodrone (Milano), ha voluto testare sul campo la sua efficacia, prima di procedere con la produzione vera e propria.

“Abbiamo voluto mettere alla prova la macchina all’interno di un sito produttivo nel Nord Italia - spiega Capoferri - per certificarne l’efficacia in condizioni reali di utilizzo, ricevendo fin da subito ottimi riscontri. Dopo quasi un anno di raccolta dati, siamo riusciti ad affinare ulteriormente le sue funzionalità e ora è finalmente giunto il momento di chiudere il cerchio con la produzione del primo lotto, a coronamento di un lavoro lungo e impegnativo ma anche pieno di soddisfazioni”.

Sostenibilità e risparmio energetico le basi fondanti

Insieme allo sviluppo tecnologico, Mattei ha concentrato le sue ricerche anche sulla sostenibilità e il risparmio energetico, da sempre tra i princìpi fondanti della filosofia dell’azienda milanese: “I nostri compressori lavorano con iniezioni d’olio ma, a differenza dei competitor, - chiarisce Andrea Capoferri - utilizziamo una innovativa tecnologia di nebulizzazione proprietaria che abbiamo chiamato Xtreme Injection Technology, che migliora l’efficienza della macchina dosando in maniera più intelligente l’olio e portando un significativo risparmio energetico”.

Un’innovazione che ha già reso celebre Mattei, ma che oggi è stata ulteriormente implementata: “Abbiamo sommato alla tecnologia Xtreme anche un inverter - conferma Capoferri -, capace di adeguare la velocità di rotazione del compressore in base al suo reale utilizzo, evitando inutili sprechi di energia per rendere la nostra macchina ancora più performante, tanto da prevedere un miglioramento delle prestazioni tra il 40 e il 70% della capacità massima rispetto ai principali competitor di questa fascia di prodotto”.

Un sistema di regolazione termica smart

Ma le novità non finiscono qui: “A questo si aggiunge un sistema di regolazione termica smart e innovativo chiamata Xtreme Thermal Management Technology- continua l’Industrialisation Manager di Mattei -: “per aumentare l’efficienza del processo di compressione è stato disegnato un sistema di raffreddamento sovradimensionato, gestito dal nostro controllore Maestro XC, da una valvola termostatica elettronica e da un ventilatore a velocità variabile, in grado di lavorare in simbiosi sulla base della temperatura reale dell’olio per ottimizzare consumi e temperature operative”.

Altri fattori su cui si sono concentrate le attenzioni dei tecnici Mattei per la RVXi sono la durabilità dei materiali e la loro facilità di manutenzione, grazie anche alla presenza di raccordi e tubazioni flangiati: senza l’impiego sigillanti, comodi da curare e caratterizzati da un’alta affidabilità in termini di potenziali perdite.

Ulteriore elemento importante riguarda la possibilità di monitorare in diretta i parametri funzionali del compressore, sia tramite il controller touch-screen Maestro XC, che da remoto, grazie al Mattei Cloud: un’altra caratteristica fondamentale dal momento che questi dati possono essere utilizzati anche per pianificare interventi mirati di manutenzione predittiva, anticipando così eventuali possibilità di guasto e limitandone i costi, in piena ottica di industria 4.0.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome