Manufacturing in transito verso nuovi modelli di business

Forte è  l'impatto sul manufacturing generato dal fatto l’end-user fruisca del prodotto con nuove modalità. "Questo sta portando alla nascita di nuovi modelli di business", dice Daniele Lippi, Marketing Manager di Datalogic. "Si pensi, per esempio, alla possibilità di ordinare on-line al produttore e passare a ritirare al punto vendita. Questo creerà una logistica differenziata e integrata, che impatterà anche sul processo produttivo”.

Una seconda riflessione è il modo diverso con cui le generazioni utilizzano i device. “Ad esempio, i millennials usano lo smartphone con elevata velocità di navigazione e poca capacità di approfondimento. Probabilmente, anche lo smart manufacturing è percepito in modo differente tra generazioni. Forse stiamo passando dall’automazione all’azione automatica delle macchine, sfruttando appieno le potenzialità delle tecnologie IoT e machine to machine. Probabilmente dobbiamo fare un passo indietro perché, oggi, noi alcune cose non le capiamo ma le utilizzeranno i nostri nipoti”.

"Oggi si stanno anche abbattendo le barriere tra chi produce un bene e chi lo utilizza e ciò che impone questo passaggio è la necessità di tracciabilità dei prodotti e dei processi".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome