Gigafactory: collaborazione tra Italvolt e Abb per l’automazione e l’elettrificazione

Gigafactory Italvolt Scarmagno

Italvolt e Abb hanno annunciato un accordo di partnership come passo fondamentale per lo sviluppo della gigafactory italiana. La collaborazione tra le due aziende porterà expertise nell'elettrificazione e nell'automazione del sito di 100 ettari di Scarmagno, in provincia di Torino

Italvolt SpA, società fondata da Lars Carlstrom, ha l’obiettivo di realizzare in Italia una delle più grandi gigafactory d’Europa per la produzione e lo stoccaggio di batterie a ioni di litio per veicoli elettrici con una produzione a regime di 45 GWh e batterie per circa 550mila veicoli elettrici all'anno.

L'azienda ha annunciato di aver selezionato Abb per il Front End Engineering and Design (Feed) del suo sito nel Nord Italia. L'accordo di partnership con Abb è finalizzato anche a identificare insieme le soluzioni di automazione, elettrificazione e digitalizzazione più adatte per accelerare i processi di produzione delle batterie del sito di Scarmagno.

La partnership tecnologica con Abb porterà a Italvolt:

  • expertise nella progettazione e sviluppo di soluzioni di elettrificazione e automazione per il controllo, la distribuzione e la gestione dell’energia, l’ottimizzazione dei processi di produzione, oltre che l'efficienza energetica a lungo termine;
  • la consulenza sulla robotica e le operazioni automatizzate per il trasporto e la movimentazione del materiale nelle unità di processo dell'impianto;
  • la ricerca di soluzioni per la raccolta, l'elaborazione, l'archiviazione su Cloud e l'analisi dei dati per la pianificazione della produzione, il controllo della qualità, la gestione, le operazioni e il reporting.

La gigafactory sarà situata nell’area ex Olivetti di Scarmagno (TO) e il nuovo impianto sarà progettato dalla divisione Pininfarina Architecture dell'iconica casa di design automobilistico italiana.

Italvolt intende contribuire all’industrializzazione green diventando uno dei principali fornitori di batterie verdi in Europa e facendo dell’Italia uno dei maggiori produttori di batterie. Questo significa anche impegnarsi a favore dell'economia circolare e, in definitiva, della rigenerazione delle risorse naturali.

Italvolt punta anche alla ricostruzione di una storica potenza industriale ponendo gli aspetti ESG in prima linea nella sua strategia. Questo include la creazione di una valley di ricerca e innovazione attraverso un centro avanzato di R&S di 20mila metri quadrati.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome