Industria siderurgica: con l’intelligenza artificiale aumenta l’efficienza energetica

L'intelligenza artificiale per l’industria siderurgica: grazie alla tecnologia brevettata Sybil Steel, l’azienda Alperia Bertucci ha ottimizzato la combustione di un forno di laminazione dell’acciaieria NLMK di Verona, ottenendo un risparmio di 742 tonnellate di anidride carbonica

Alperia Bartucci corre sui binari della transizione green voluta dall’Europa e aiuta le aziende dell’industria siderurgica a dirigersi verso l’obiettivo ambizioso della decarbonizzazione con soluzioni tecnologiche all’avanguardia.

Uno degli ultimi interventi nel settore ha coinvolto la sede veronese di NLMK. Qui l’azienda, una delle quattro più grandi compagnie siderurgiche russe, produce circa 450mila tonnellate l’anno tra lamiere, lamiere forgiate e laminate, blocchi forgiati e lingotti, impiegando circa 260 persone.

Efficienza energetica, non solo produttiva

Per ottimizzare le sue performance produttive e contenere i consumi di energia, l’acciaieria si è affidata ad Alperia Bartucci, che con il suo mix di tecnologie e servizi innovativi si posiziona nel mercato tra i primi posti nel mercato dell’efficientamento energetico.

L’azienda di Soave ha progettato e installato in uno dei forni di laminazione un sistema di controllo avanzato basato sull'intelligenza artificiale, denominato Sybil Steel. Questa tecnologia al servizio dell’industria dell’acciaio
consente un monitoraggio real-time degli impianti e regola la combustione del forno attraverso un modello di controllo predittivo, stabilizzando e riducendo la temperatura.

La soluzione di Alperia Bartucci, dotata di brevetto, consente quindi di migliorare la stabilità dell’intero processo produttivo e la qualità del prodotto, diminuendo nello stesso tempo i consumi energetici. I risultati sono significativi: da dicembre 2019 a dicembre 2021 Sybil Steel ha consentito un risparmio di 742 tonnellate di anidride carbonica.

Luca Fresi

"L’intervento al forno di laminazione di NLMK dimostra che anche le acciaierie possono abbracciare una svolta sostenibile", dichiara Luca Fresi, amministratore delegato di Alperia Bartucci. "Il sistema di automazione che abbiamo installato è una soluzione win-win, che aiuta gli operatori nella gestione del forno, consente la produzione di pezzi di migliore qualità e permette di risparmiare energia. Inoltre, avendo sottoscritto un Energy Performance Contract pluriennale, che lascia tutti i rischi e gli oneri a carico di Alperia Bartucci, il cliente può beneficiare dei risparmi senza alcun investimento iniziale".

«Grazie all’installazione del sistema Sybil Steel abbiamo raggiunto alte performance in termini di ottimizzazione e stabilizzazione dei profili di riscaldo delle bramme", spiega Giovanni Borinelli, amministratore delegato di NLMK Verona, "riducendo le emissioni di anidride carbonica e ottenendo un miglioramento qualitativo e una maggiore omogeneità del prodotto. Inoltre abbiamo reso il processo più efficiente, aumentando il controllo del forno e agevolando l'operatore nelle attività di conduzione".

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome