Disponibile la nuova versione 2.6 di Eplan Harness proD

La nuova versione di Eplan Harness proD, la 2.6, consiste in un software 3D/2D intuitivo che copre tutte le esigenze per l'ingegneria di cablaggio, dal wiring all’harness design. Le nuove caratteristiche includono miglioramenti sia per la produzione dei singoli cavi, sia per la tavola chiodi. Il dimensionamento dei fili è ora automatico. Con le nuova release anche i fili con lunghezza predefinita possono essere facilmente inseriti nel modello. La cooperazione tra l'ingegneria meccanica ed elettrica diventa un vero lavoro di squadra grazie alle interfacce aperte.

Il cablaggio può essere progettato in modo intuitivo integrando il modello meccanico 3D e i relativi schemi elettrici. Il passo successivo è il passaggio di questi dati alla produzione e proprio in quest’area che ci sono stati importanti miglioramenti: grazie alla progettazione tridimensionale è possibile generare automaticamente i disegni di dettaglio dei singoli cavi in 2D, con l’evidenza delle dimensioni e dei terminali. Questo permette la quotatura automatica, risparmiando tempo prezioso e garantendo risultati corretti. Anche le lunghezze di spellatura e i rivestimenti dei fili possono essere definite in fase di progettazione, e sono rappresentati professionalmente nei disegni di produzione. Questo fornisce agli utenti e ai cablatori una rapida e completa panoramica dei progetti.

I software di cablaggio normalmente offrono gli strumenti adeguati per calcolare le lunghezze di filo. In Eplan Harness proD 2.6, questo è possibile anche al contrario: gli utenti possono predefinire una lunghezza fissa, come i cavi delle antenne, ad esempio. Durante il processo di progettazione, i tipi di cavi, così come la loro lunghezza, sono perfettamente raffigurati e gli utenti sono in grado di riconoscere a colpo d'occhio come i fili possono essere instradati in modo ottimale. Ciò consente la riduzione delle varianti, con conseguente risparmio sui costi di stoccaggio e di fabbricazione. Ulteriori funzioni per la creazione di unità di cablaggio consentono di raggruppare elementi e assegnare dei numeri di componenti ad ognuna di esse, fornendo così una panoramica più completa del progetto.

Il collegamento con la piattaforma Eplan e l'apertura verso i sistemai Mcad ed Ecad garantiscono un flusso di lavoro continuo tra ingegneria elettrica e meccanica. Un'altra nuova caratteristica è che i progetti Eplan possono essere trasferiti direttamente nel software Harness proD 2.6. Anche le librerie sono all’interno dello stesso database di Eplan. In questo modo, gli utenti possono mantenere e gestire i master data in un unico sistema, così da avere un ambiente unico per la progettazione degli schemi elettrici e l'ingegneria di cablaggio. Grazie alla facilità d’uso e all’integrazione dei dati, risulterà più semplice sia la progettazione che la produzione e si potranno avere risultati più rapidi ed efficienti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome