Con Omron, l’armonia uomo-macchina è davvero possibile

Durante la nona edizione di SPS Italia 2019, la fiera per l’industria intelligente, digitale e flessibile, alla fine di maggio a Parma, Omron ha presentato, per la prima volta in Italia, FORPHEUS, il robot dotato di intelligenza artificiale e in grado di allenare a giocare a ping-pong, e il concetto di “innovative-Automation!”, il nuovo approccio di Omron per linee di produzione flessibili del futuro.

Questa edizione della fiera si è conclusa con un bilancio estremamente positivo per Omron, sia in termini di partecipazione sia di interesse che le soluzioni in esposizione hanno saputo generare tra i 41.500 visitatori della fiera, clienti, partner e studenti di tutta Italia, compreso il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Bonaccini ha giocato con FORPHEUS (in foto) e ha parlato a lungo con Marco Ceribelli, General Manager Sales Southern Europe, e Massimo Porta, General Manager di Omron Italia, dell’importanza che la rivoluzione digitale/AI e l’automazione industriale ricoprono nel mantenere le aziende italiane competitive a livello mondiale.

FORPHEUS, come funziona

FORPHEUS è l’incarnazione delle tecnologie chiave di Omron, Sensing & Control+Think, e mostra come le macchine intelligenti possono imparare dalle interazioni umane e contribuire a sostenere il potenziale umano.

Giunto alla quinta generazione, FORPHEUS dispone di una gamma più ampia di movimenti, di maggiori abilità di previsione dei comportamenti umani, di rilevamento delle oscillazioni della pallina e di addestramento personalizzato basato sull’IA.

Il termine FORPHEUS ha una duplice valenza. In primo luogo, deriva da “Future Omron Robotics technology for Exploring Possibility of Harmonized aUtomation with Sinic theoretics”, un termine che incarna le tecnologie robotizzate di Omron che sono basate sulla sua teoria delle previsioni future - Sinic theoretics (Seed-Innovation to Need-Impetus Cyclic Evolution).

FORPHEUS però è anche la combinazione di “For” e “Orpheus” (Orfeo, personaggio della mitologia greca che incarna i valori eterni dell’arte ed è il simbolo della creatività umana), che rappresenta l’attitudine di Omron a far emergere la creatività e le possibilità umane.

In pratica, FORPHEUS è la dimostrazione di come le macchine intelligenti possano imparare dalle interazioni con gli esseri umani e contribuire allo sviluppo e al supporto del potenziale umano.

Grande interesse per la robotica collaborativa

Allo stand Omron è stato anche possibile toccare con mano l’innovativa linea di Flexible Production e osservare l’intero processo di produzione: dall’inserimento dell’ordine fino all’assemblaggio, all’ispezione e alla consegna, compreso il processo di Bin Picking che associa un robot collaborativo Omron TM, un robot mobile LD e la visione 3D.

“L’automazione industriale è un processo del quale non dobbiamo avere paura, anzi, bisogna comprenderlo e capire che il lavoro umano e quello della macchina possono integrarsi e potenziarsi a vicenda, esattamente come avviene nell’allenamento a ping-pong con FORPHEUS. L’Italia non può rinunciare all’innovazione industriale”, ha dichiarato Massimo Porta, General Manager di Omron.

Grande interesse ha generato anche il nuovissimo Omron TM collaborative robot, dotato di un sistema di visione di ultima generazione, in grado di eseguire una serie di task complessi, sotto la guida umana o in completa autonomia.

Tutte le informazioni che riguardano il suo funzionamento sono monitorate real-time dalle Cloud Application di Oracle, permettendo così di gestire tutte le istanze legate al suo perfetto funzionamento, in linea con gli standard qualitativi e quantitativi richiesti: la demo live sviluppata in collaborazione con Oracle dedicata alla Smart Connected Factory dimostra la totale integrazione tra la piattaforma IT e OT.

E, per la prima volta al mondo, allo stand Omron, Generali Jeniot ha presentato la demo di JADA (Jeniot Accelerometer-Based Devices Assessor), una cella robotizzata fornita di un robot Delta Omron che riesce a testare l’affidabilità delle scatole nere per auto, muovendo tali dispositivi come se fossero all’interno di una vettura che subisce un impatto, senza la necessità di svolgere un crash test distruttivo con veicoli.

L'Automazione Innovativa di Omron

Protagonista dello stand Omron in fiera è stato anche il concetto di “innovative-Automation!”, il nuovo approccio di Omron per linee di produzione flessibili del futuro.

Omron dispone di un’ampia gamma di componenti e apparecchiature di controllo, dai sensori per l’elaborazione delle immagini e altri dispositivi di ingresso fino a differenti controllori e dispositivi di uscita come i servomotori, nonché una gamma di dispositivi di sicurezza e robot industriali.

Combinando tra loro questi dispositivi tramite software, Omron ha sviluppato un’ampia gamma di soluzioni di automazione uniche ed estremamente efficienti per i produttori di tutto il mondo. Basandosi sulle sue avanzate tecnologie e sulla sua gamma completa di dispositivi, Omron ha sviluppato un concept strategico definito “innovative-Automation!”.

Le "i" sono tre e tutte legate all’innovazione:

  • integrazione - evoluzione del controllo;
  • intelligenza - sviluppo di intelligenza nel settore Ict;
  • integrazione - nuova armonizzazione tra uomo e macchina.

Omron, una storia al servizio dell'innovazione

Omron Corporation è tra le aziende protagoniste a livello mondiale nel campo dell’automazione. Il suo lavoro si basa sulla tecnologia chiave “Sensing & Control+Think”. Costituita nel 1933, Omron vanta circa 36mila dipendenti in tutto il mondo e offre prodotti e servizi in oltre 110 Paesi e Regioni.

L’azienda opera in svariati settori, tra cui quelli dell’automazione industriale, della componentistica elettronica, dell’elettronica automobilistica, dei sistemi per infrastrutture sociali e delle soluzioni per l’assistenza sanitaria e l’ambiente.

Nel settore dell’automazione industriale, Omron supporta l’innovazione del comparto manifatturiero, proponendo prodotti e tecnologie di automazione avanzate, nonché tramite un’assistenza capillare alla clientela, nell’intento di contribuire al miglioramento della società.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome