Invitalia rilancia Termini con 700 assunzioni

Il polo industriale di Termini Imerese ha rappresentato uno dei tentativi, sinora non riusciti, di lanciare la produzione industriale in Sicilia. Una nuova speranza, però, arriva dalla firma di un Contratto di Sviluppo per riconvertire e riqualificare il polo industriale della città. Protagonisti sono Invitalia, l'agenzia nazionale voluta dal Ministero dell'Economia per attrarre investimenti e favorire lo sviluppo d'impresa, e Blutec, azienda specializzata nella produzione di componentistica per il settore automotive.

A fronte di un investimento complessivo è di 95,8 milioni di euro, di cui 71 concessi da Invitalia (67 milioni sotto forma di finanziamento agevolato e 4 milioni come contributo in conto impianti), nell'area degli stabilimenti Fiat sorgerà un nuovo sito produttivo per la fabbricazione di componenti automotive.

L'operazione dovrebbe avere un significativo impatto occupazionale, in quanto è prevista l’assunzione di 400 ex addetti Fiat, 250 dei quali entro il 2016 e 150 l'anno successivo.

Nel 2018, poi, inizierà anche l’allestimento di vetture ibride ed elettriche, con l’assunzione di ulteriori 300 addetti. In meno di tre anni, quindi, saranno riassorbiti tutti i 700 ex lavoratori Fiat attualmente in cassa integrazione.

Pubblica i tuoi commenti